Spese pazze, l’ex consigliere regionale Gabriele Saldo condannato a risarcire 74 mila euro

In solido con altri consiglieri per spese ritenute non istituzionali

Genova. C’è anche un imperiese, Gabriele Saldo, tra gli ex consiglieri regionali  che i giudici della Corte dei Conti della Liguria hanno condannato a un risarcimento del danno di 74 mila euro nell’ambito del filone di inchiesta denominato “spese pazze“.

Gli altri ex consiglieri regionali finiti nel mirino di giudici contabili coi quali Saldo dovrà risarcire la Regione in solido, sono Gino Garibaldi, Luigi Morgillo, Pietro Oliva e Matteo Rosso.

I fatti  riguardano le spese del 2008, quando i cinque facevano parte del gruppo “Forza Italia verso il Pdl“.

La procura contabile contesta spese non ritenute afferenti all’attività istituzionale tra le quali soggiorni in albergo, cene e pranzi al ristorante.