Quantcast

Roma, l’Ad di Poste Del Fante: «Siamo la rete per collegare il territorio». Nutrita presenza di amministratori imperiesi foto

Il Governo mette in agenda la stabilizzazione di 7 mila precari

Roma. Poste italiane ha riunito oggi nella Capitale i sindaci dei piccoli comuni d’Italia per annunciare l’introduzione di nuovi servizi dedicati alle realtà locali con meno di 5000 abitanti e rinnovare a distanza di un anno dal loro primo incontro il dialogo diretto e permanente sulle esigenze specifiche del territorio.

«Poste Italiane -ha detto l’amministratore delegato Matteo Del Fante ha realizzato gli impegni assunti nel 2018 con i piccoli comuni grazie alla dedizione delle persone che lavorano in azienda e alla proficua collaborazione instaurata col territorio e con le istituzioni locali. Siamo consapevoli dell’importanza strategica della presenza capillare di Poste e della nostra capacità di di collegare i territori alle istituzioni e ai servizi erogati centralmente».

Del Fante ha illustrato gli obiettivi del nuovo Piano di Poste italiane per i piccoli comuni che comprende tra l’altro l’avvio di programmi di educazione finanziaria e digitale, Pos gratuiti ai comuni, l’uso di mezzi green per il recapito della posta, l’installazione di locker nei comuni privi di ufficio postale.

All’incontro svolto alla presenza del presidente del Consiglio Giuseppe Conte, del ministro dell’Economia Roberto Galtieri, del Lavoro Nunzia Catalfo e della Cultura Dario Franceschini, promosso in collaborazione con Anci e Uncem hanno partecipato oltre 4000 sindaci ai quali il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha fatto pervenire un messaggio di saluto.

lettera Presidente Mattarella

Poste Italiane presenta durante la seconda edizione dell’evento “Sindaci d’Italia” le Smart Letterbox, le nuove cassette rosse intelligenti che, attraverso un sensore di rilevamento dei volumi della corrispondenza, consentiranno di ottimizzare il processo di gestione della posta. I dispositivi dotati di tecnologia innovativa avranno anche un sensore di temperatura, umidità e inquinamento che, combinato alla loro capillare presenza sul territorio, permetterà di fornire parametri ambientali e la loro relativa variazione nel corso del tempo, dati che attraverso un
dedicato spazio digitale potranno essere resi disponibili alla cittadinanza.

Poste Italiane si impegna ad installare entro il 2022 in tutto il Paese, 11.000 cassette di impostazione SMART, la metà delle quali nei Piccoli Comuni. Inoltre, in tutti i comuni che ne faranno richiesta e privi di Ufficio Postale o con un solo Ufficio Postale aperto a giorni alterni, l’Azienda si impegna a rendere disponibile in uno spazio accessibile al pubblico il servizio “PuntoPoste da Te”. Gli armadietti locker saranno predisposti per il ritiro e la spedizione automatica di pacchi e per il pagamento dei bollettini e la ricarica di PostePay e PosteMobile. Il nuovo servizio sarà attivo 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

È dunque sempre più diffusa e capillare la rete di Poste Italiane in tutto il Paese, al servizio delle nuove esigenze degli italiani nell’era del digitale e del commercio elettronico a conferma dell’attenzione che da sempre riserva al territorio e alle sue comunità.