Quantcast

Lupo alla vigilia della trasferta di Alassio: «Adesso viene il difficile, abbiamo un patrimonio da difendere il ritrovato affetto della gente»

In attacco Boggian favorito su Sassari

Imperia. «Adesso viene il difficile, quando sei primo gli avversari contro di te triplicano le forze, danno il massimo perché fermare la capilista fa sempre notizia». Così il tecnico dell’Imperia capolista solitaria del girone di Eccellenza alla vigilia della insidiosa trasferta  sul terreno dell’Alassio del presidente Fabrizio Vincenzi.

riviera24  Alessandro Lupo

«Sarà una partita dura, il Sestri è un’ottima squadra ma le vespe vengono da 4 risultati utili consecutivi e hanno appena fermato la Rivarolese che è un po’ attardata rispetto alle aspettative ma che coi 3 punti può metterci poco a tornare in gioco», aggiunge il mister neroazzurro.

Probabile che per la partita del Ferrando mister Lupo che ha a tutti a disposizione rilanci dal primo minuto Giovanni Boggian al centro dell’attacco, riservandosi la carta Sassari nel corso del macth. «Capra per esprimersi al meglio ha bisogno di un punto di riferimento in avanti e Boggian contro il Sestri quando è entrato ha fatto bene -ammette il tecnico – ma non ho ancora deciso nulla».

Come è trascorsa in casa Imperia la settimana da capolista solitaria? «Ho detto ai ragazzi che adesso abbiamo un patrimonio da difendere che non sono i punti e il primo posto ma l’entusiasmo che si è creato intorno a noi. Abbiamo svegliato la città. Se facciamo un bel risultato ad Alassio la domenica successiva al “Ciccione” ci sarà ancora più gente che contro il Sestri Levante».

AlassioImperia sarà diretta da Guglielmo Noce di Genova, assistenti a Matteo Del Genio di Genova e Alexandru Frunza di Novi Ligure.