Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Imperia, stop Ztl via Cascione Gagliano a Falciola: «Sono i robot giocattolo che fanno sempre la stessa cosa»

Clima sempre più infiammato intorno alla principale arteria portorina

Imperia. «Non so se sarò mai uno statista, ma di certo non posso accettare di essere definito politicante. Non per me, non posso per i tanti cittadini che soltanto un anno fa hanno riposto grande fiducia nella mia persona, permettendomi di essere il primo degli eletti».

L’assessore alla Viabilità Antonio Gagliano e leader ( a suo tempo) del “fronte del no” alla pedonalizzazione, replica al presidente del Comitato “Via Cascione, Isola FeliceAndrea Falciola che paragonandolo al sindaco Claudio Scajola definito «statista», lo ha appellato col termine «politicante».

«È sbagliato -prosegue Gagliano –  anche il modo con cui alcuni stanno discutendo del tema via Cascione. Qui non si tratta di dividere gli imperiesi tra chi è favorevole a priori alle isole pedonali e chi è contrario. Qui si tratta di rispondere a un problema concreto, immediato. Grazie ai fondi trovati dal nostro Sindaco porremo fine alla situazione di degrado di Galleria Gastaldi che si trascinava da decenni. La sua chiusura al traffico però ha comportato delle problematiche sia per il traffico che per l’isolamento della parte bassa di via Cascione. Il sindaco, con responsabilità e sensibilità, ha scelto di riaprire la Ztl sino a fine lavori. Poi, come tutte le decisioni, ci sono pro e contro. Da assessore alla Viabilità posso dire che l’inversione stabile della marcia nella parte bassa della via avrebbe creato ingorghi all’incrocio con l’Aurelia e possibili situazioni di pericolo. Sempre da assessore competente posso garantire che vigileremo sul rispetto dei limiti di velocità e sul divieto di sosta nella parte alta. Sono già pronto ad aumentare il numero dei vigili, se necessario».

«Perché chi ha il dovere di amministrare non può ragionare per dogmi e decisioni preconfezionate. Deve analizzare ogni singolo caso e trovare le soluzioni che reputa più adatte per l’occasione. Questo è fare politica. Sono i robot giocattolo che fanno sempre la stessa cosa»,  conclude  Antonio Gagliano.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.