Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Imperia, Lucia Scajola: «Una vendetta tardiva, veramente tutto paradossale»

La giornalista commenta il decreto penale di condanna che sarà impugnato

Imperia. «Fino a questo momento avevo ritenuto di non commentare questa vicenda. Una vendetta tardiva. Il violento epilogo, fuori tempo,  di una campagna elettorale che ha coinciso con uno dei momenti più intensi, gioiosi e gratificanti della mia vita. Risalente ormai a più di un anno fa».

Lucia Scajola, figlia dell’ex ministro e sindaco del capoluogo Claudio Scajola commenta non senza amarezza il decreto penale di condanna emesso nei suoi confronti e di Paolo Petrucci in relazione alla vicenda dello scambio di epitteti  su Facebook che sarebbero stati rivolti  al cugino, l’assessore regionale Marco Scajola (che aveva ritirato la querela) ad Antonello Ranise e all’ex consigliera comunale Piera Poillucci utilizzando un profilo falso.

«Chi c’era, in qualunque ruolo -prosegue la Scajola –  da qualunque schieramento, è testimone di quello che è stato il mio impegno full time su quasi tutti i fronti di quella avventura. Un impegno preso per convinzione civica, certamente, ma anche per l’amore verso i miei genitori. Risorti umanamente attraverso questa virtuosa e vincente esperienza di condivisione: un grandioso lavoro di gruppo», conclude Lucia Scajola.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.