Quantcast
Il ritorno

Imperia, la Polizia torna in ospedale. Assessore Viale: «Punto di riferimento indispensabile»

Agente interverrà in caso di emergenza, ma anche per portare aiuto concreto per ogni necessità

Imperia. Un operatore qualificato incardinato nella divisione anticrimine della Questura a disposizione di medici, infermieri e pazienti dell’ospedale di Imperia. E’ tornato operativo, dopo circa dieci mesi di assenza, il posto di polizia all’interno del nosocomio imperiese. Il servizio, che l’assessore regionale alla Sanità Sonia Viale ha definito «un riferimento indispensabile», nasce dalla collaborazione instaurata con il questore Cesare Capocasa.

«L’iniziativa conferma la valenza strategica di un posto fisso di polizia all’interno di una struttura delicata e sensibile come può essere un ospedale – ha detto il questore – L’ospedale è una comunità in una comunità e vi giunge un’utenza particolare per fruire dei servizi offerti o per l’assistenza a un familiare degente. La presenza di un posto fisso di polizia non è una novità in questo ospedale come in altri e la finalità è sempre stata quella di dare una risposta, una valenza relazionale all’interno di una struttura di questo tipo per garantire quella serenità all’interno della struttura che consenta a utenza e personale di svolgere e fruire tranquillamente dei servizi».

Capocasa ha spiegato come sia stato necessario, oltre a reperire una risorsa da inserire nell’ufficio in ospedale, trovare anche chi, nel personale a disposizione, possedesse doti che lo rendessero idoneo al servizio: «Questo ruolo richiede una sensibilità maggiore da parte dell’agente incaricato che, oltre alle capacità professionali, deve essere in grado di gestire le più diverse situazioni in punta di piedi».

L’agente, presente in ospedale dalle 8 alle 14 di ogni giorno (con possibilità di rientro pomeridiano a seconda delle necessità) avrà un ruolo fondamentale sia per prevenire possibili atti criminali che per aiutare operatori sanitari, degenti e visitatori vittime di reati a sporgere denuncia. In ambito sanitario, solo nell’ospedale di Imperia, nell’ultimo anno e mezzo sono state duecento le denunce presentate; sedici le persone denunciate in stato di libertà e cinque quelle segnalate.

Sonia Viale

«Un sentito ringraziamento al Questore di Imperia Cesare Capocasa – ha dichiarato la vicepresidente e assessore alla Sanità Sonia Viale – che ha voluto fortemente la riattivazione del presidio di Polizia all’interno dell’ospedale di Imperia, ed ai suoi collaboratori che con professionalità e sensibilità sono quotidianamente impegnati nell’attività di vigilanza e controllo, garantendo la sicurezza ai cittadini e agli operatori nello svolgimento della propria attività. Grazie a questo servizio cura e sicurezza vanno di pari passo, assicurando una corretta e favorevole fruizione dei servizi».

«Mi unisco all’Assessore Sonia Viale nel rinnovare i ringraziamenti al Questore e alla sua squadra. – comunica il Direttore Generale Marco Damonte Prioli – Sin dal suo primo insediamento, il dottor Capocasa ha mostrato interesse e volontà nell’intraprendere iniziative di sostegno e di collaborazione con questa amministrazione. Ricordo inoltre la sensibilità dimostrata in occasione delle festività, nell’essere presenti ogni anno con doni e sorprese per i piccoli pazienti ricoverati».

Marco Damonte Prioli

 

leggi anche
asl presentazione medici polizia
Poker d’assi all’ospedale di Imperia: nominati dall’Asl 1 quattro dirigenti medici
posto fisso polizia ospedale borea sanremo
L'inaugurazione
Sanremo, l’ospedale ritrova il suo presidio di polizia. Agente fisso al Borea
commenta