Quantcast

Imperia, devasta auto private dei carabinieri finisce in carcere e chiede di poter risarcire i danni

Dopo una lite con la fidanzata russa, forse per motivi di droga

Imperia. E’ accaduto nei giorni scorsi nel parcheggio della caserma dei carabinieri di Diano Marina. Un marocchino di 30 anni, A.M.,  ha seguito la fidanzata, una ragazza russa  che a seguito di una lite era intenzionata a sporgere denuncia nei suoi confronti, fino nei pressi della stazione diretta dal luogotenente Umberto Salvatico.

Alla vista dei militari, però, ha cominciato  a dare in escandescenze minacciandoli e lanciando verso una porta una fiorire distruggendola completamente. Non visto dai carabinieri, poi, ha danneggiato le loro auto private.

Il giovane, una volta tratto  in arresto è stato portato in carcere, misura convalidata dal giudice.

Stamattina sarebbe dovuto apparire davanti al giudice Alice Serra per essere giudicato ma tramite il suo legale Manuela Sasso si è dichiarato disponibile a risarcire il danno che ammonta a circa 2.500 euro.  Il pubblico Tiziana Berlinguer si è opposta, però, alla richiesta di scarcerazione.

Non sono del tutto chiari i motivi della lite con donna, sembrerebbe che la lite sia sorta per motivi legati al traffico di stupefacenti.