Quantcast

A Sanremo apre il “Marzio Bistrot”, un luogo senza tempo informale fatto di gusto ed eleganza

Da un'idea dell'omonimo, giovane bartender Marzio Garibaldi che si è affidato all'interior designer Paolo Tonelli per creare qualcosa di unico

Sanremo. «In un bistrot possiamo passare il tempo a lavorare, a studiare, a scrivere o più semplicemente a guardarci attorno, osservando lo spettacolo della vita». Citando il filosofo francese Marc Augé , l’interior designer sanremese Paolo Tonelli, annuncia la prossima apertura di un locale di sua creazione, che si troverà in via Gaudio, a pochi metri dal salotto di via Matteotti, dove una volta c’era uno degli ortofrutta migliori della Città dei Fiori.

Si chiamerà “Marzio Bistrot” , da un’idea dell’omonimo, giovane bartender Marzio Garibaldi che si è affidato all’interior designer per un progetto nato dalla volontà di creare un “luogo” dove fermare il tempo nella misura in cui si beve un caffè, si pranza o si degusta un cocktail.

Le scelte estetiche del progetto curate da Paolo Tonelli sono volte a creare un’atmosfera informale di gusto ed eleganza. Materiali naturali, decorazioni e colori saranno una presenza discreta e legata insieme dalla filosofia progettuale che contraddistingue il designer sanremese, unite alla verve professionale di Marzio e alla cucina tradizionale renderanno il nuovo bistrot un “luogo senza tempo”

Garibaldi inoltre, nonostante la sua giovane età, vanta un’esperienza lavorativa internazionale, che lo ha portato anche al “Gordon Ramsay restaurant” di Piccadilly Circus a Londra.