Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sanremo, Roman Lopatynskyi vince la prima edizione del concorso pianistico internazionale Rpm foto

In vincitore avrà la possibilità di eseguire un concerto con l'Orchestra Sinfonica di Sanremo nella stagione 2020

Sanremo. E’ stata un vero successo la primissima edizione del Concorso Pianistico Internazionale Rpm Sanremo – Russian Piano Music che si è svolta a Sanremo dal 10 al 15 settembre al Teatro del Casinò.

Proprio ieri il concorso ha visto il culmine con la finalissima e l’assegnazione dei premi offerti dall’unico Main sponsor dell’evento, “Benso Aziende Associate”, e consegnati dalla giuria ai tre giovani talentuosi pianisti che si sono sfidati nell’ultimo concerto accompagnati dall’Orchestra Sinfonica di Sanremo.

E’ stato proprio il titolare di “Benso Aziende Associate”, nella persona di Sergio Peirolero, a credere a questo importante progetto che ha come scopo quello di incoraggiare e supportare l’eccellenza nell’esecuzione della musica classica russa per pianoforte, valorizzando ed incoraggiando i giovani talenti del pianoforte all’inizio delle loro carriere, che hanno avuto così la possibilità di ricevere consigli dai giurati di fama internazionale e ulteriori opportunità di concerti.

Dopo quasi due ore di concerto che ha coinvolto il numeroso pubblico presente in sala, la giuria ha comunicato i premi (offerti da “Benso Azienda Associate”): il primo premio è stato consegnato a Lopatynskyi Roman che avrà la possibilità di eseguire un concerto con l’Orchestra Sinfonica di Sanremo nella stagione 2020.

Il secondo premio è stato consegnato a Lipstein Rafael. Il Terzo Premio è stato consegnato a Andreeva Svetlana
Il Premio Speciale Scriabin offerto dall’ Associazione Scriabin di Grosseto è invece stato assegnato durante la semifinale a Lee Seunghyun.

Una prima edizione, quella di “Rpm Sanremo 2019″, che ha visto un altissimo livello di esecuzione da parte degli oltre 25 iscritti provenienti da ogni parte del mondo e la presenza di giurati di fama internazionale che hanno valutato i concorrenti durante le fasi eliminatorie.

L’Orchestra Sinfonica di Sanremo, con la direzione artistica del direttore Giancarlo De Lorenzo, e l’associazione musicale “Scriabin”, con la direzione artistica del direttore Antonio Di Cristorano, hanno rappresentato un connubbio fondamentale per la realizzazione di questo evento che sicuramente avrà modo di crescere nei prossimi anni e durante le prossime edizioni.

La Fondazione Orchestra Sinfonica di Sanremo, unitamente all’Associazione Musicale “Scriabin”, vuole ringraziare pubblicamente tutti coloro che, a Sanremo, si sono messi a disposizione per la riuscita dell’evento:

la Scuola di Musica “G. B. Pergolesi”, la Scuola di Musica “Ottorino Respighi”, il Centro “Lina Lanteri” e il Teatro dell’Opera del Casinò di Sanremo per aver messo a disposizione i locali e gli strumenti e per aver permesso a tutti i partecipanti di studiare durante la scorsa settimana, Piatino Pianoforti di Tornio per aver fornito gli strumenti durante l’evento

Uno speciale grazie a “Benso Aziende Associate”, nella persona di Sergio Peirolero, per aver contribuito con un importante aiuto economico, indispensabile per poter organizzare una manifestazione di questa portata di livello internazionale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.