Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sanremo ricorda l’eroe Salvo d’Acquisto: il vicebrigadiere dei carabinieri che offrì la propria vita per salvare gli altri fotogallery

Nel 76esimo dalla morte del militare, fucilato a 23 anni dai tedeschi

Sanremo. Il vescovo diocesano monsignor Antonio Suetta ha celebrato stasera, presso la concattedrale di San Siro, a Sanremo, una messa per ricordare il vicebrigadiere dell’Arma dei carabinieri Salvo d’Acquisto nell’anniversario della sua morte. 
Fortemente voluta dalla compagnia dei carabinieri di Sanremo e dall’associazione nazionale carabinieri, la messa è stata celebrata a 76 anni dalla morte del militare, che il 23 settembre del 1943 a Fiumicino si è sacrificato per salvare un gruppo di civili durante un rastrellamento delle truppe naziste nel corso della seconda guerra mondiale.

«Oggi siamo qui a ricordare un cristiano prima di tutto – ha detto il vescovo nella sua omelia – che ha vissuto la sua vita e il suo servizio alla Patria, come carabiniere, con spirito evangelico».
Salvo d’Acquisto ha dimostrato di avere due qualità: «Fiducia nella Provvidenza di Dio e responsabilità di testimonianza a tutti del grande dono della fede», ha aggiunto Suetta che ha ricordato come il carabiniere ha vissuto la propria vita: «L’ha vissuta con un impegno generoso e meticoloso nel prepararsi al compito che l’esistenza gli aveva assegnato. Lo ha fatto in famiglia, l’ho ha fatto negli studi, lo ha fatto arruolandosi all’Arma dei carabinieri. Lo ha fatto chiedendo di essere associato ad una stazione periferica per essere vicino alla gente». 

In un momento tragico, sopraffatto dall’odio generato dalla guerra, Salvo d’Acquisto, a soli 23 anni, pur «non avendo strumenti di forza opporsi a quella situazione, ha portato il suo contributo con la certezza che gli derivava dalla fede in Gesù: si è offerto come ostaggio al posto di altri».

Alla cerimonia hanno preso parte decine di carabinieri, tra i quali il vicecomandante provinciale, colonnello Pier Enrico Burri, e il comandante della compagnia carabinieri di Sanremo, capitano Mario Boccucci. Presente a nome dell’amministrazione comunale l’assessore Costanza Pireri.

Al termine della santa messa, il vescovo ha ringraziato i carabinieri per il proprio operato e per l’impegno profuso nei confronti degli altri, in special modo i più deboli.

Hanno animato la funzione il Coro Società Filarmonica di Verezzo e il Coro della Parrocchia di San Rocco Foce di Sanremo, diretti dal maestro Ivo Bottini.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.