Mendatica, Ranzo e Rezzo insieme per le “Giornate Europee del Patrimonio”

Un percorso "sulle tracce dei Guido da Ranzo" in Valle Arroscia

Anche Mendatica, Ranzo e Rezzo, piccoli centri dell’entroterra ligure tra Albenga e Imperia, aderiscono nel prossimo weekend alle “Giornate Europee del Patrimonio”: sabato 21 dalle 15 alle 18 e domenica 22 dalle 10 alle 18 aperture straordinarie della chiesa di S. Margherita di Mendatica, della chiesa di San Pantaleo a Ranzo e del santuario di Maria Bambina a Rezzo; partecipazione alle “Giornate Europee del Patrimonio”, coordinate nel nostro Paese dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, promossa dalle amministrazioni comunali di Mendatica, Ranzo e Rezzo.

«”Sulle tracce dei Guido da Ranzo” il filo conduttore dell’iniziativa perché – spiegano gli organizzatori – si tratta delle tre chiese della Valle Arroscia in cui hanno lavorato i conterranei pittori Guido da Ranzo, autori di una singolare esperienza artistica vissuta nel Ponente Ligure a cavallo tra il XV e il XVI secolo».

«In occasione delle Giornate Europee del Patrimonio – proseguono – vogliamo rendere fruibili questi tesori di arte e di storia che conserva la nostra Valle: può essere l’occasione, per chi ha voglia di passare una giornata diversa nel nostro Entroterra, la scoperta della bellezza di questi tesori insieme a quella delle ricchezze paesaggistiche e naturali e delle peculiarità enogastronomiche».

Per informazioni: Comune di Mendatica (0183/328713- mendatica@libero.it), Comune di Ranzo (0183/318085-3668159682protocollo@comune.ranzo.im.it), Comune di Rezzo (0183/34015-info@comune.rezzo.im.it).