Madonna di Polsi a Ventimiglia, Abbondanza pubblica un nuovo video e punta il dito contro l’organizzatore

Il referente della Casa della Legalità torna sul presunto inchino davanti al fratello del defunto boss Palamara

Ventimiglia. Un video di 33 minuti per raccontare la celebrazione della Madonna di Polsi (il cui nome è legato alla ‘ndrangheta in Calabria) che si è svolta a Ventimiglia Alta lo scorso 7 settembre. Lo ha pubblicato il referente ligure della Casa della Legalità Christian Abbondanza, che dopo alcuni giorni di silenzio è tornato sull’argomento.

Nel nuovo filmato, Abbondanza ricostruisce tutta la processione e si concentra sulla figura dell’organizzatore, Antonio Versace, pubblicando fotogrammi che lo ritraggono in diverse occasioni.
Il referente della Casa della Legalità torna poi sul caso del presunto inchino davanti al fratello del defunto Antonio Palamara (ritenuto figura apicale della locale ventimigliese), Carmelo, e alla moglie di quest’ultimo. Se per la Procura, che ha visionato i filmati realizzati dal servizio di forze dell’ordine presenti alla manifestazione, non si può parlare di inchino, Abbondanza è invece convinto che la statua della Madonna di Polsi sia stata fatta fermare davanti alla coppia di coniugi in segno di rispetto per la famiglia.