Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Imperia, varati investimenti sulla rete fognaria per due milioni di euro: saranno spesi tra il 2019 e i prossimi anni

Intanto ha preso il via la manutenzione che riguarda Oneglia, Cascine, Caramagna, Artallo e Montegrazie

Imperia. Hanno preso il via nelle scorse ore i primi interventi di manutenzione straordinaria della rete fognaria cittadina nel capoluogo. Gli interventi, per un valore di 118 mila euro, interessano Oneglia, le Cascine, Caramagna, Artallo e Montegrazie.

Nei prossimi giorni partirà il rifacimento della fognatura di Via XXV Aprile (160 mila euro di intervento) e di seguito il prolungamento a mare dello scarico dello sfioratore del Prino (320 mila euro).

«Si tratta -spiega l’assessore all’Ambiente Laura Gandolfodi lavori strutturali ai quali l’amministrazione e in particolare il sindaco Claudio Scajola tengono particolarmente. Anche se i risultati non sono immediatamente visibili, una città attrattiva deve per prima cosa funzionare e il funzionamento del sistema fognario  è un buon punto di partenza».

In totale, saranno, dunque,  quasi i due milioni investiti tra il 2018 e il prossimo anno.

Nei prossimi mesi è in programma la ristrutturazione generale di tutte le stazioni di sollevamento fognario ubicate lungo il litorale. Verrà effettuato il rinnovamento degli impianti elettrici e dei sistemi di gestione e controllo, saranno predisposte motopompe carrellabili e sarà implementato il sistema di manutenzione predittiva, al fine di ridurre drasticamente il rischio di guasto. La somma di tutti questi interventi si attesa a 504 mila euro.

Nel 2020 prenderanno invece il via i lavori di completamento della condotta a mare dello sfioratore di piazza Dulbecco e la sigillatura dei pozzetti del Caramagna (160 mila euro), il rifacimento di un tratto di fognatura nera di Lungomare Vespucci, la deodorizzazione e il collettamento del Rio delle Valli (390 mila euro), il rifacimento delle fognature a Moltedo  (213 mila euro) e una nuova stazione di sollevamento a Poggi (105 mila euro).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.