Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Imperia, terminata l’edizione 2019 della rassegna letteria “Un libro aperto”

Otto appuntamenti, da giungo a settembre, con altrettanti autori, sceneggiatori, studiosi e giornalisti per raccontare le molteplici facce della cultura

Imperia. Si è chiusa sabato 14 settembre la prima edizione della rassegna letteraria “Un libro aperto“, storie, parole, pagine, organizzata nel cuore di Oneglia grazie a una sinergia tra l’associazione culturale SetteCinque, la libreria Ragazzi e il Civ NuovOneglia.

Otto incontri, da giungo a settembre, con altrettanti autori, sceneggiatori, studiosi e giornalisti per raccontare le molteplici facce della cultura chiacchierando di libri e scoprendo storie curiose sugli scrittori.

Un percorso variegato che ha inoltre visto numerose positive collaborazioni tra cui quella con il festival culturale Borgate dal vivo, che opera in tutto il nord ovest italiano (Piemonte, Lombardia, Valle d’Aosta e Liguria), quella con l’Associazione Informare, attiva in provincia di Imperia per progetti di educazione legati al mare e alla sua salvaguardia e tutela, e quella con Imperia Musicale, che promuove da tempo la musica emergente e di qualità in città.

“Un libro aperto” ha preso il via parlando di storie e fumetti nel mese di giungo con Roberto Gagnor, sceneggiatore per Topolino. La rassegna è continuata in luglio insieme a Borgate dal vivo grazie a cui Alberto Schiavone ha presentato il suo romanzo Dolcissima abitudine (Guanda); il mese è proseguito con Alessandro Perissinotto, autore di Il silenzio della collina (Mondadori) e Alessandra Chiappori, autrice di Torino di carta (Il palindromo).

Ad agosto Un libro aperto ha ospitato il creatore del maggiordomo immaginario più famoso del web, Simone Tempia, autore di Un anno con Lloyd (Rizzoli), mentre l’associazione Informare ha partecipato al focus dedicato all’ambiente – in particolare all’inquinamento marino da plastica – con il giornalista Franco Borgogno, autore di Un mare di plastica (Nutrimenti). Gran finale in settembre con la presentazione dell’ultimo romanzo di Giuseppe Conte, autore di I senza cuore (Giunti) e con Jacopo Tomatis, che in collaborazione con Imperia Musicale ha parlato del suo Storia culturale
della canzone italiana (Il Saggiatore).

«Siamo soddisfatti dei risultati ottenuti e della partecipazione di pubblico agli incontri che abbiamo proposto lungo l’estate – dichiara la presidente del CIV NuovOneglia Tiziana Ameglio – stiamo già lavorando alla seconda edizione di Un libro aperto, che si svolgerà nell’estate del 2020: le idee sono molte e speriamo di portare a Imperia grandi autori e personaggi del mondo culturale italiano.

I ringraziamenti degli organizzatori vanno intanto, per l’edizione appena conclusa, a tutti gli autori partecipanti e alle rispettive case editrici, nonché ai presentatori delle serate Donatella Alfonso, Gaia Ammirati, Marika Amoretti, Milena Arnaldi, Matteo Ghidella, Marco Oreggia, Monica Previati Antonella Viale.

Un ulteriore ringraziamento va alla Pizzeria Agorà, al Bar Ligure, alla Tipografia Nante, all’Hotel Liliana e all’Agriturismo Coppi Rossi. Un libro aperto: storie, parole e pagine tornerà nell’estate 2020. Nel frattempo è possibile seguire le attività della rassegna sulla pagina Facebook e rivedere le video-interviste agli ospiti del 2019 sul canale Youtube».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.