Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Scambio culturale, studenti australiani visitano Imperia

Si riconferma la tradizionale visita tra due scuole: quello di Melbourne e l’Istituto I.I.S. G Ruffini

Imperia. Il Ruffini di Imperia già in queste prime settimane di scuola si dimostra ampiamente attivo con i suoi progetti internazionali. Anche quest’anno, infatti, si riconferma la tradizionale visita di scambio biennale, tra due college di Melbourne e l’Istituto I.I.S. G Ruffini di Imperia.

Domenica 22 settembre 55 studenti e studentesse australiani arriveranno in città e saranno ospiti dell’I.I.S. Ruffini e delle famiglie dei suoi studenti a dimostrazione che lo scambio culturale è ormai un progetto consolidato. Il gemellaggio è iniziato nel 2007 con due college di Melbourne: il Whitefriars, maschile, e il St.Mary, femminile, e vede ad anni alterni gli studenti Italiani e Australiani visitare i due paesi coinvolti. I ragazzi, che sono 28, e le ragazze, che sono 27, saranno accompagnati da 7 insegnanti.

I due gruppi sono nel nostro paese già da una decina di giorni e hanno fatto tappa in alcune delle più importanti città d’arte prima di raggiungere la città imperiese. Arriveranno domenica nel pomeriggio e ad accoglierli ci saranno le insegnanti attualmente responsabili del progetto la prof.ssa Nancy Grassini e Sabina Sposato e tutte le famiglie coinvolte.

Lunedì mattina saranno accolti a scuola con i saluti del nuovo dirigente scolastico prof. Luca Ronco e durante un’assemblea di istituto saranno presentati video delle due città e dei loro istituti. A seguire saranno ricevuti dal sindaco Claudio Scajola per i saluti della città.

Nei giorni successivi frequenteranno e parteciperanno alle attività scolastiche e faranno alcune visite sul territorio. Scopriranno il centro storico del Parasio con alcune studentesse coinvolte a far da “cicerone”. Una giornata sarà dedicata all’attività sportiva presso il Campo da Rugby in regione Baité e un’altra sarà dedicata alla visita al museo dell’olivo dei Fratelli Carli, e a Villa Grock. I loro insegnanti considerano il soggiorno ad Imperia la parte più importante “ dell’Italian Study tour” perché questo rappresenta una reale opportunità di parlare italiano, di fare esperienza dello stile di vita, del cibo e della cultura.

Lo scambio, infatti rappresenta una grande esperienza per discutere le differenze e per confrontare le nostre  due culture ed i sistemi educativi. Grazie al progetto si è creato un vero e proprio ponte tra Impera e Melbourne che ha creato legami e scambi tra i ragazzi e le famiglie australiane e italiane via via coinvolti negli anni nello scambio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.