Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Imperia, il Comune amplia il restyling della piscina: slitta la riapertura della “Cascione” foto

Allo studio un utilizzo parziale per corsi di nuoto in vasca piccola. Disagi per la sezione agonistica della Rari Nantes

Imperia. Non riaprirà come previsto a metà ottobre la piscina “Cascione“.  Agli interventi di completa sostituzione della copertura iniziati nel luglio scorso, infatti, l’amministrazione, riscontrate da parte del direttore dei lavori, l’architetto Paolo Pettene alcune problematiche, ha deciso di abbinare lavori aggiuntivi sulla vasca grande il cui fondo, oltre a essere riqualificato con la sostituzione delle piastrelle danneggiate, sarà abbassato, permettendo un ulteriore risparmio energetico.

La piscina, però,  potrà essere nuovamente funzionale, quindi, solo ultimati gli interventi sulla vasca per i quali dovrà essere indetta una nuova gara d’appalto con inevitabile slittamento dei tempi.  La decisione che comporta una serie di disagi agli utenti e alla società che gestisce l’impianto, la Rari Nantes,  stata comunicata ufficialmente nella tarda mattinata di oggi alle parti interessate dal sindaco Claudio Scajola e dall’assessore allo Sport Simone Vassallo, presente una delegazione di genitori e l’associazione “La Giraffa a Rotelle” e Anna Rosa del direttivo della Polisportiva Integrabili di Sanremo.

«Stiamo cercando di realizzare un impianto efficiente- dichiara Vassallo – dando meno disagi ai cittadini.  Sono in corso numerosi interventi, non solo per quanto riguarda la copertura. Dopo tanti anni abbiamo ritenuto doveroso intervenire anche sulla vasca grande con una completa riqualificazione. In questo incontro, abbiamo cercato di dare risposte concrete e vedremo nei prossimi giorni se riusciremo a garantire almeno l’apertura della vasca piccola, che sarebbe un buon punto di incontro. Noi comprendiamo i disagi e le esigenze, ma la mission principale deve essere quella di rendere la piscina un fiore all’occhiello della città».

Il rinvio dell’apertura  peserà, in particolare per quanto riguarda l’attività agonistica (si pensa a trasferte ad Albenga o Sanremo con aggravio dei costi)  mentre per i corsi di nuoto potrà essere utilizzata la vasca piccola.

Le parti si sono date appuntamento tra due settimane per stilare il cronoprogramma preciso.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.