Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Due professoresse del Fermi Polo Montale di Ventimiglia al convegno sull’Innovazione della Piattaforma Etwinning foto

In qualità di componenti della Commissione Scambi, gemellaggi e soggiorni all’estero

Ventimiglia. Il 12 settembre dalle 9 alle 17, si è tenuto un convegno sull’Innovazione della Piattaforma Etwinning che è la più grande Community Europea di docenti nei gemellaggi elettronici tra scuole. Al convegno hanno partecipato le prof.sse Eleonora Cafici ed Anna Muratore dell’ISISS Fermi Polo Montale di Ventimiglia, in qualità di componenti della Commissione Scambi, gemellaggi e soggiorni all’estero ( l’istituto è già inserito nel circuito Etwinning).

Il convegno si è aperto alle 9 presso l’Istituto Nautico San Giorgio di Genova, ed, alla presenza di dirigenti dell’Usr Liguria, professori dell’Università di Genova e rappresentanti Erasmus + ed INDIRE, ha trattato temi molto interessanti quali:

– il programma Erasmus + come opportunità
– qualità ed innovazione delle scuole Etwinning
– etwinning e safety sicurezza online e prevenzione Cyberbullismo
– progetti ed Eventi ETWINNING Liguria per l’ anno scolastico 2019/2020

Nel pomeriggio si sono alternati laboratori pratici in aula per la progettazione, la ricerca di partners, la realizzazione di progetti, l’organizzazione della Piattaforma Etwinning Live. In autunno, avranno luogo seminari e laboratori pratici per dirigenti e docenti ad Imperia, Recco, La Spezia, Savona etc. Inoltre, nel Salone Orientamenti di Genova il 13/11/2019, sarà inserita anche una sezione etwinning. Far parte della piattaforma etwinning è molto impegnativo, ma le scuole partecipanti mirano ad un apprendimento innovativo ed inclusivo, mostrando un grande impegno verso la collaborazione, la condivisione ed il lavoro in team con colleghi e studenti stranieri.

Questa formazione e collaborazione, oltre a promuovere l’arricchimento delle competenze linguistiche degli studenti, stimola anche le loro conoscenze informatiche, con lo scopo di condividere con altre scuole un percorso comune in un contesto multiculturale europeo, che oggi costituisce una nuova e più innovativa didattica. La dirigente scolastica dott.ssa Antonella Costanza, sempre attenta a queste iniziative, si complimenta con i docenti partecipanti per l’importanza didattica del progetto.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.