Quantcast
Carabinieri forestali di Ventimiglia arrestano presunto piromane. Ai domiciliari 60enne bordigotto - Riviera24
Il caso

Carabinieri forestali di Ventimiglia arrestano presunto piromane. Ai domiciliari 60enne bordigotto

Quattro i roghi attribuiti all’uomo: il 24 luglio, il 21 agosto, il 2 e il 4 settembre

Bordighera. Elvio Molinari, 63 anni, è stato arrestato con l’accusa di aver appiccato quattro incendi dolosi nel territorio comunale di San Biagio della Cima, distruggendo un ettaro di macchia mediterranea, tra bosco e pini d’Aleppo.
 A seguito delle indagini compiute dai carabinieri forestali della compagnia di Ventimiglia, che in due mesi hanno raccolto prove ritenute schiaccianti nei confronti dell’uomo, l’autorità giudiziaria ha emanato un’ordinanza che dispone la misura cautelare degli arresti domiciliari per il presunto piromane.

Quattro i roghi attribuiti all’uomo: il 24 luglio, il 21 agosto, il 2 e il 4 settembre. Tutti incendi, come provato dai carabinieri forestali, di natura dolosa che sarebbero stati innescati dalla stessa mano: quella di Molinari.

 Un danno enorme per l’ambiente: ci vorrà infatti almeno mezzo secolo per far sì che la vegetazione distrutta dalle fiamme torni a crescere rigogliosa.

Solo le accurate indagini compiute dai militari hanno consentito di dare un nome e un volto al piromane, portando in Procura le prove necessarie per incastrarlo, tanto che per evitare altri episodi al sessantenne sono stati imposti i domiciliari in attesa del processo.

commenta