Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ventimiglia, fuga sul cavalcavia e schianto: a bordo dell’auto passeur e clandestini

Stranieri denunciati per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina

Più informazioni su

Ventimiglia. C’era un cittadino tunisino di 40 anni residente in Francia alla guida dell’auto che nella tarda serata di sabato si è schiantata contro il guardrail del cavalcavia della SS20 dopo aver tentato la fuga alla vista di una pattuglia della polizia locale. Con lui altri quattro uomini: un cittadino tunisino di 30 anni richiedente protezione internazionale e 3 cittadini del Bangladesh di cui uno di 28 anni clandestino e gli altri due minorenni.

Notando la volante della polizia, il conducente dell’auto ha effettuato una pericolosa manovra di sorpasso, in un punto della strada in cui era vietata. Quando gli agenti, azionando il lampeggiante, si sono avvicinati all’autovettura per contestare le violazioni al codice della strada, il tunisino ha cercato di fuggire, a velocità sostenuta. Dopo una serie di manovre azzardate, la vettura straniera ha perso il controllo ed è andata a sbattere contro un muretto facendo scoppiare uno pneumatico. Nonostante ciò proseguiva la fuga prima su via Montale e poi su via Caduti del Lavoro. Nel frattempo una Volante della Polizia di Stato che si trovava in zona, è intervenuta in ausilio della pattuglia della Polizia Locale. Le due pattuglie, insieme, sono riuscite a fermare il veicolo in corso Limone Piemonte.

Dalle indagini effettuate è emerso che il conducente stava trasportando in Francia gli altri occupanti del veicolo e che questi avevano pagato, a testa, circa 200€  con l’accordo che in serata sarebbero stati trasportati oltre frontiera. I contanti, però, erano stati consegnati a un secondo passeur, su cui la polizia sta ancora indagando.

Il conducente è stato denunciato per favoreggiamento dell’immigrazione irregolare e per resistenza a pubblico ufficiale. Il soggetto maggiorenne del Bangladesh, invece, è stato denunciato per soggiorno irregolare sul territorio in quanto privo di valido permesso di soggiorno.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.