Quantcast
La denuncia

Ventimiglia, degrado e sporcizia all’isola ecologica in via alle Ville: la segnalazione di un lettore

«Per circa tre settimane l'isola è rimasta "abbastanza" in ordine in quanto l'amministrazione aveva installato una telecamera di sorveglianza, appena è stata rimossa la zona è tornata ad essere quello che era»

Ventimiglia. Un lettore, Giovanni Lorenzi, segnala una situazione di degrado che interessa l’isola ecologica situata in via alle Ville:

«Egregio direttore, ancora una volta mi rivolgo alla sua rubrica per segnalare il “cronico” e sconcertante degrado dell’isola ecologica situata in via alle Ville ( zona “turistica” di porta Canarda) a Ventimiglia, le cui foto allegate sono eloquenti.

Per circa tre settimane l’isola è rimasta “abbastanza” in ordine in quanto l’amministrazione aveva installato una telecamera di sorveglianza (come già fatto in passato..). Purtroppo la telecamera era ben (e troppo) visibile a chiunque e questo allertava subito gli “scaricatori”.

Appena la telecamera è stata rimossa l’isola ecologica è tornata ad essere quello che potete vedere nelle foto, a volte anche molto peggio. E’ evidente che la telecamera è un buon deterrente ma se è troppo visibile e se rimane in loco solo alcune settimane il suo effetto è solo temporaneo e non rimuove il problema di fondo (inciviltà, maleducazione e menefreghismo).

Secondo il mio “umile” parere la telecamera dovrebbe essere installata in modo da non essere visibile neanche all’occhio esperto cosi’ da poter sorprendere in flagranza di reato chi abbandona i rifiuti ingombranti . Un altro deterrente è comunicare regolarmente e rendere pubblica la lista (almeno con le iniziali e l’età anagrafica) di chi è stato “sorpreso” ad abbandonare i rifiuti in modo che questo possa scoraggiare eventuali e potenziali seguaci. Questa tipo di comunicazione viene già effettuato da alcuni comuni della provincia.

Ad oggi (salvo errore o svista) non ho mai visto pubblicato nessun report riguardo ai risultati generati dall’uso delle telecamere. Segnalo anche che lo stato dei “bidoni” lascia alquanto a desiderare. Da anni (per non dire da sempre) in questa zona non ho mai visto un bidone nuovo o quantomeno in buono stato. I bidoni posizionati in periferia sono sempre stati tutti rotti, fatiscenti e puzzolenti. Come direbbe qualcuno “il sacchetto andrebbe lanciato per non rischiare di prendersi il colera o il tifo”.

Mi chiedo se c’è qualcuno preposto a controllare la pulizia delle varie isole ecologiche (anche quelle periferiche e non solo quelle adiacenti la piazza del comune) e a far rispettare i contratti? A giudicare da quello che si vede per la strada……(purtroppo) sembra proprio che nessuno controlli (e sanzioni) l’operato».

commenta