Quantcast
Sanremo, prendono il via i concerti di "Jazzin’" - Riviera24
Al forte di santa tecla

Sanremo, prendono il via i concerti di “Jazzin’”

Inizia anche la mostra fotografica: “United Colors of America”

Sanremo. Inizia domani, sabato 10 agosto, la rassegna musicale “Jazzin’”, organizzata dalla Dem’Art Società Cooperativa, in collaborazione con il Comune di Sanremo ed il MIBAC – Polo Museale della Liguria.

La spazio è anche quest’anno il Forte di Santa Tecla a Sanremo, dove si terranno tutti i concerti, con inizio alle 21, ad ingresso libero.

Il titolo “United Musics of America: 1900-1944” dà una chiara indicazione sul periodo preso in considerazione e sull’evoluzione del Jazz in quegli anni compresi fra l’inizio del secolo e la Seconda Guerra Mondiale.

In concomitanza si svolge anche la Mostra Fotografica “ United Colors of America”, curata da Spazi Visivi di Sanremo. Si tratta di oltre 50 foto 40×50 – per la prima volta in Italia – con una mostra interamente a colori dedicata al periodo della grande depressione americana ed al successivo “New Deal”. La Farm Security Administration e l’Office of War Information sono conosciuti per il loro influente programma fotografico che documenta, tra il ‘35 ed il ‘44, la vita durante la Depressione Economica e la II Guerra Mondiale, con alcune delle prime fotografie a colori della storia.

Immagini che mostrano l’America com’è emersa dalla depressione e come hanno avuto inizio i preparativi per l’entrata in guerra e propongono aspetti poco visibili della vita e delle industrie dei lavoratori, sugli impianti di aviazione e gli sforzi bellici delle donne lavoratrici, nonché la portata e la diversità delle regioni e delle persone in tutta l’America, dalla California al profondo Sud a Puerto Rico e le Isole Vergini: rare ed eccezionali fotografie che raccontano la storia dell’America come non si era ancora vista.

Il programma di Jazzin’ inizia con “ 1900-1928 Alle radici della musica: il Folk, il Bluegrass, New Orleans ed il Dixieland” e precisamente sabato 10 “Buddy Bolden Legacy Band” con un viaggio alle radici della musica americana tra la fine del XIX e i primi del XX secolo, sulle tracce di King Bolden, primo Re del Jazz di New Orleans, tra mito e realtà storica. Il “Quartet” è formato da Alberto Malnati al contrabbasso e voce, Fabrizio Cattaneo alla tromba, Luca Begonia al trombone ed Egidio Colombo al banjo.

Si prosegue domenica 11 con “Giancluca De Pasquale & Friends” ed un altro viaggio, questa volta negli Stati Uniti meridionali, dal Delta del Mississipi alla Chicago degli anni ’20 con un “ Trio” formato dal Gianluca De Pasquale (piano e voce), Alberto Malnati (contrabbasso) e Ramon Rossi (batteria).

L’ingresso è gratuito sia per la Mostra Fotografica (ore 17.00) sia per i concerti di Jazzin’ (ore 21).

Più informazioni
commenta