Sanremo, al Moac c’è anche il re degli “arrosticini” abruzzesi

Giuliano Di Persio ha intrapreso un tour per far conoscere il prodotto tipico della sua terra all'Italia

Più informazioni su

Sanremo. Il re delle rostelle è approdato al Moac 2019. Giuliano Di Persio, inventore della più moderna macchina che arrostisce il prodotto tipico della cucina e della tradizione abruzzese, è tra i maestri del gusto che fino al 25 agosto allieterà i palati dei visitatori della storica mostra mercato sanremese.

Al suo bancone si potranno trovare i famosi “arrosticini” di pecora ma anche di pollo, fegato e poi panini con angus, salsiccia, porchetta e ancora salsiccia, hot-dog, hamburger. Street food? Certo, ma di alta qualità. Perchè di Persio, pescarese «doc», serve solo carni che provengono dai migliori allevatori d’Abruzzo.

Orgoglioso della sua terra e dei frutti che offre, da qualche tempo ha anche intrapreso un tour per farla scoprire al resto d’Italia. Sanremo e tra le sue primissime tappe e presto si fermerà a Milano dove aprirà uno show room che esporrà un nuovo macchinario per fare le succulenti “rustelle”. Lo strumento è stato progettato e brevettato dalla sua società, la Movida Service, e, differentemente da quelli già in commercio, permette di espellere il fumo anche a 60 nodi di vento ottenendo una cottura perfetta che salvaguardia gusto, tenerezza e digeribilità delle carni.

 

68688496_505975543496467_6749416508662743040_n

La macchina per le rostelle di Di Persio

Più informazioni su