Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Nuovo Cda al Casinó. L’appello di Sanremo Libera ai sindacati

«Biancheri ci dica come può evitare che il casinò diventi inesorabilmente una grande sala slot. In questi ultimi 5 anni e nelle recenti scelte ha dimostrato di non aver le idee chiare» commenta Condò

Sanremo. «Ci rivolgiamo ai sindacati della casa da gioco e ci permettiamo umilmente di richiamare ancora la loro attenzione sul significato del pareggio di bilancio nella gestione aziendale, più volte sbandierato come risultato virtuoso dai passati consigli di amministrazione» – scrive Alessandro Condò di Sanremo Libera.

«Oggi sono pronti ad essere nominati i nuovi membri del cda, Ghinamo ritorna da presidente; lui, da buon commercialista, è stato un forte sostenitore della politica del pareggio in primis. Per carità, tutto giusto se si omette di considerare nell’analisi un dato fondamentale che è quello della crescita economica dell’azienda. Nella fattispecie lo sviluppo dell’azienda casinò.

Tutti sanno che in economia il pareggio di bilancio è il risultato che si ottiene quando, nel corso di un anno o di un periodo, le uscite finanziarie sostenute pareggiano le entrate. Semplice. Nelle recenti gestioni della casa da gioco, non ve ne sono state che non abbiano ottenuto questo risultato.

Per un’analisi più approfondita è necessario però considerare con quale valore di entrate si consegue il pareggio. In particolare, guardando solo negli ultimi 10 anni il casinò è passato a circa 100 milioni di introiti a circa 45. Praticamente in un tempo considerato brevissimo nella logica di una normale gestione, ha PERSO più del 50% del fatturato!!!!

Conclude Condò – Se si dovesse giudicare la capacità gestionale di chi ha condotto l’azienda, considerando quindi la capacità di farla crescere, bisognerebbe evitare il perseverare di certe scelte. Se il pareggio di bilancio sarà di nuovo l’obiettivo primario della gestione, non c’è problema: continueremo a scendere nel fatturato o ben che vada ci fermeremo a quanto raggiunto e qualcuno continuerà a vantarsi che i conti tornano. Biancheri ci dica come può evitare che il casinò diventi inesorabilmente una grande sala slot. In questi ultimi 5 anni e nelle recenti scelte ha dimostrato di non aver le idee chiare».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.