Meeting Rimini 2019, Viale partecipa a dibattito su sanità: «Sistema ligure da esempio su invecchiamento attivo» foto

La vicepresidente e assessore alla salute di Regione Liguria ha partecipato al dibattito sul “Quale assistenza nel Paese più vecchio del mondo”

Genova. La riforma della sanità ligure e le sfide di una società che è la più anziana d’Europa. Di questo ha parlato la vicepresidente e assessore alla salute di Regione Liguria Sonia Viale partecipando al dibattito sul “Quale assistenza nel Paese più vecchio del mondo” al Meeting di Rimini.

Il confronto è avvenuto tra Cosimo Cricelli, presidente Simg, Giovanni Leoni, vice presidente Ordine dei Medici, Cosimo Cicia, Comitato Ordine degli infermieri, Stefania Saccardi, assessore sanità Toscana, e Roberto Bernabei, presidente Italia Longeva.

È stata l’occasione per illustrare la riforma della sanità ligure e l’integrazione ospedale territorio; i progetti dell’infermiere di famiglia e di comunità; l’accordo con i medici di medicina generale e pediatri di libera scelta sulla cronicità.

Si è affrontato inoltre il tema della tempestività dei soccorsi e la specializzazione degli ospedali per affrontare ictus ed infarto, dove la Liguria con l’esperienza dell’112, del 118 e la rete ospedaliera ottiene tempi di cura tra i migliori in Italia.

L’assessore Viale esprime soddisfazione per aver portato l’esperienza del sistema ligure e la capacità degli operatori di affrontare la sfida della longevità di fronte ad una platea attenta non solo agli aspetti organizzativi ma anche etici.