Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La barca affonda davanti a Sanremo, tre naufraghi salvati dalla Guardia Costiera foto

Evitato anche l'inquinamento marino

Più informazioni su

Sanremo. Nella tarda serata di ieri la motovedetta CP864 della Guardia Costiera di Sanremo è intervenuta in soccorso di tre turisti provenienti da Milano, naufragati a circa 1,4 miglia a largo di Sanremo, a seguito del semi-affondamento del natante da diporto che avevano affittato nel porto turistico di Bordighera per trascorrere un pomeriggio in mare.

I fatti. Intorno alle 18,50 del 21 agosto, un diportista ha notato tre ragazzi che si sbracciavano in mezzo al mare, su quello che restava di una piccola imbarcazione. Immediata la chiamata di soccorso alla sala operativa dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Sanremo che ha inviato la motovedetta CP 864. Sotto il coordinamento della Capitaneria di Porto di Imperia, la Guardia Costiera ha raggiunto i tre malcapitati (giovani tra i 20 e i 30 anni) a circa un miglio al largo del porto di Sanremo, recuperandoli a bordo, per poi trasportarli a terra, dove sono stati affidati alle cure del personale sanitario.

L’altrettanto immediata individuazione del titolare della società di locazione da parte del personale dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Sanremo, ha permesso, pur nell’approssimarsi del buio serale, il pronto rimorchio del
mezzo sinistrato che veniva riportato in banchina e posto in sicurezza in porto.

La celerità delle operazioni, svolte sotto la costante supervisione della Guardia Costiera, ha scongiurato ben più gravi conseguenze sia per i tre naufraghi, che per l’ambiente marino evitando la probabile fuoriuscita del carburante presente a bordo dell’unità.

Sulle cause del semi affondamento ci sono indagini in corso. Sembra che l’imbarcazione – di circa cinque metri di lunghezza, semicabinata e con motore fuoribordo – non avesse falle. Potrebbe quindi potrebbe trattarsi di problemi legati alla mal distribuzione del peso dell’equipaggio a bordo o di altro ancora. Non si esclude che possa essere aperta un’indagine per naufragio colposo altri reati.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.