Diano Marina città di origine della moglie Tiziana piange Felice Gimondi

Colto da malore ai Giardini Naxos mentre si trovava in vacanza

Il mondo del ciclismo, tutto lo sport italiano, in particolare Bergamo ma anche Diano Marina città di origine della moglie Tiziana Bersano  è in è in lutto per la scomparsa a 76 anni di Felice Gimondi,

L’ex corridore, originario di Sedrina nella Bergamasca si trovava in vacanza ai Giardini Naxos, in Sicilia, e stava facendo un bagno quando è stato colto da un malore che gli è stato fatale.

Inutile i tentativi di soccorso e le manovre di rianimazione.

A Gimondi che aveva conosciuto la moglie Tiziana nell’albergo di famiglia in occasione di un ritiro con la sua squadra era stata conferita la cittadinanza onoraria della Città degli Aranci conferitagli dall’allora sindaco Angelo Basso.

Gimondi fu uno dei sette corridori ad aver vinto tutti e tre i grandi Giri, cioè Giro d’Italia (per tre volte, nel 1967, 1969 e 1976, dove detiene anche il record di podi), Tour de France (nel 1965) e Vuelta España (nel 1968). Tra le corse di un giorno si aggiudicò un campionato del mondo su strada (nel 1973 a Montjuic) e alcune classiche monumento: una Parigi-Roubaix, una Milano-Sanremo e due Giri di Lombardia.

(Nella foto tratta dal profila Facebook di Angelo Basso, a sinistra un giovane Felice Gimondi con il compagno di squadra Vittorio Adorni e alcuni personaggi dianesi)