Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Bordighera Alta riscopre la tradizione della festa di San Bartolomeo fotogallery

Dopo quasi novant'anni, portata in processione una reliquia contenete un frammento della croce di Cristo

Bordighera. Dopo 90 anni torna a Bordighera Alta la processione di San Bartolomeo degli Armeni, santo a cui è dedicata la prima chiesa del centro storico e di cui la secolare confraternita porta il nome.

Processione San Bartolomeo Bordighera Alta

«Abbiamo riscoperto nel tesoro della chiesa questa antica tradizione che non si faceva più dagli anni Trenta del Novecento – ha spiegato il parroco don Luca Salomone, che ha riportato la festa in paese. Tra le recenti scoperte, anche la presenza di una croce-reliquiario «che contiene un frammento della croce di Cristo. Un’opera seicentesca di argentieri genovesi, quindi proprio legata alla primissima chiesa di Bordighera Alta».
Visto che la statua di San Bartolomeo pesa oltre due quintali, il parroco ha optato per potare in processione la reliquia della Croce e un crocifisso ligneo appartenete al corredo della prima chiesa del centro storico.

Alla celebrazione ha voluto partecipare anche il vescovo diocesano, monsignor Antonio Suetta. «Parrocchia e confraternita hanno voluto solennizzare questo momento portando in processione una reliquia contenente un frammento della croce di Cristo. Si tratta di una riscoperta avvenuta nell’ambito di una rivitalizzazione della confraternita che era quiescente e da pochi anni è stata di nuovo riportata all’attività e alla vita. Una delle attività di questa confraternita è quella di custodire la sua chiesa e il suo rotatorio, di valorizzare le tradizioni e anche gli oggetti preziosi, tra cui il reliquiario che abbiamo portato in processione e, ancora più preziosa, la reliquia della croce», ha spiegato il vescovo.

Oltre alla confraternita di San Bartolomeo degli Armeni di Bordighera, erano presenti le confraternite di San Giovanni Battista Riva Ligure, delle Consorelle di Nostra Signora della Costa assunta in cielo e di San Sebastiano di Dolceacqua. Sia Enrico Biancheri che Mario Solamito, entrambi priori, indossavano la mozzetta rossa di appartenenza, oltre alle rispettive confraternite anche al Priorato Diocesano delle Confraternite.

Ad allietare il momento di festa era presente la banda di San Biagio della Cima.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.