Quantcast

Sanremo, Simone Monticelli e Lucia Gambelli raccontano la loro vita on the road su R24

Saranno ospiti del programma "Ma ti ricordi?" di Walter Sindoni

Sanremo. Simone Monticelli e Lucia Gambelli documentano la loro vita on the road a bordo del “camion” Valentino con il quale stanno girando il mondo. I due avventurieri saranno ospiti di R24 nel programma “Ma ti ricordi?” di Walter Sindoni venerdì 5 luglio alle 15 durante il quale racconteranno la loro esperienza e parleranno dei luoghi che hanno visitato seguendo il loro itinerario.

Simo e Lucy sono infatti diventati famosi grazie al loro blog “Stepsover. Our life on the road”, un diario di bordo virtuale della loro esperienza documentata da video, foto, mappe, consigli e racconti affinché tutti possano vivere insieme a loro lo straordinario viaggio che hanno deciso di intraprendere.

Simone ha iniziato a viaggiare con le due ruote, prima vicino a casa, poi sempre più lontano. Qualche anno dopo, preso dalla passione per i percorsi Off-Road, si avvicina all’Africa e nel 2008 pubblica il suo primo libro, “Marocco Fuori Rotta” a cui segue nel 2009 una guida sui percorsi meno conosciuti della Tunisia, “Guida Raccontata per Viaggiatori Indipendenti”. E’ sempre alla ricerca di mete poco frequentate, di itinerari sconosciuti, fondamenti che costituiscono il Dna dello spirito che lo accompagna ad ogni partenza. Ama l’esplorazione, la ricerca e il contatto con le popolazioni dei paesi che intende visitare, evitando di partire con il solo scopo di “guidare”. Il viaggio entra sempre di più a far parte della sua vita, tanto che insieme a Lucia decide di acquistare Unimog, mezzo che ritengono adeguato alle mete altrimenti non raggiungibili in moto.

Lucia, classe 72, è una vera motociclista che non si ferma davanti a nulla, nebbia milanese inclusa. Viaggiatrice on the road, con lo sguardo vivace sempre in cerca di nuovi orizzonti. II primo viaggio di cui ha memoria risale all’età di 5 anni, quando i suoi genitori la portarono a Londra perché il viaggio era già pagato, nonostante avesse la febbre. Grazie all’autorizzazione di un pediatra vecchio stampo, che incoraggiò la famiglia di Lucia alla partenza, si ritrovò a fare le foto, fresca come un bocciolo di rosa, accanto alle guardie della regina. Durante quel viaggio imparò, a sue spese, che la cultura locale deve essere sempre rispettata. Da allora è stato un crescendo. L’amore per viaggiare l’ha portata anche all’amore per Simone.