Sanremo, relazione sullo stato del depuratore di Capo Verde. Baggioli (FI): «Situazione critica»

Il consigliere comunale tornerà a incalzare l'amministrazione sullo stato delle fognature questa sera in consiglio comunale

Sanremo. Il depuratore di Capo Verde funziona regolarmente ma continua a essere afflitto da “criticità generali… in particolare afferenti la forte presenza di acido solfidrico, pericoloso per gli operatori e usurante per gli impianti e alla cattiva qualità dei fanghi prodotti in quanto non stabilizzati”.

E’ questa l’estrema sintesi emersa dalla relazione preparata dai tecnici di Rivieracqua (datata 30 luglio 2019) su richiesta del consigliere comunale Simone Baggioli, il quale più volte ultimamente è tornato a incalzato con l’amministrazione comunale al fine di ottenere informazioni sullo stato del sistema fognario matuziano.

La questione approderà questa sera in Consiglio dove è prevista la discussione dell’ultima interrogazione presentata dal capogruppo di Forza Italia relativa ai recenti episodi di sversamenti in mare. «Sono allibito di come un consigliere comunale debba aspettare più di un mese per avere una risposta, commenta Baggioli. Solo stasera alla vigilia del consiglio ho avuto quanto avevo richiesto tempo addietro. Il risultato è una relazione che avrebbe bisogno di alcuni giorni per essere studiata. Se la situazione era critica, alla luce di queste informazioni sembra essere ancora peggiore del previsto».

Da Rivieracqua spiegano che è pronto un progetto, del costo di 800 mila euro, per recuperare delle vasche che oggi sono sottoutilizzate. Risolvere il problema della qualità dei fanghi e della produzione del gas H2S è improcrastinabile. Al Comune spetta trovare i fondi per intervenire prima che le buone condizioni di salute dell’intero impianto vengano compromesse.