Sanremo, causa per la realizzazione del distretto socio sanitario al Palafiori: il Comune trova l’accordo

Saranno riconosciuti 346 mila euro al fallimento della ditta che aveva avuto in appalto i lavori, poi revocati

Più informazioni su

Sanremo. Un accordo del valore di 346 mila euro è stato raggiunto nella causa che vedeva il Comune coinvolto in una richiesta di risarcimento danni avanzata dalla C.E.I.T. di Roma, società che aveva avuto in affidamento l’appalto per la realizzazione del distretto socio sanitario unico al Palafiori.

La vicenda risale al 2010 quando l’impresa romana, nel frattempo fallita, si era aggiudicata i lavori per la costruzione del polo della salute da realizzarsi nell’edificio pubblico di corso Garibaldi. Cinque anni dopo l’aggiudicazione, Palazzo Bellevue aveva deciso nel 2013 per la revoca dell’appalto. Così iniziava il contenzioso di fronte al tribunale di Genova, nel quale è stata inizialmente coinvolta anche l’Asl 1 Imperiese.

Cinque anni dopo, a liquidazione in corso e a processo trasferitosi per competenza a Palermo, la causa si avvia sulla strada della conciliazione tra le parti in lite. Stante la «concreta possibilità» che il Comune potesse soccombere in giudizio, l’amministrazione Biancheri ha optato per accettare l’accordo di transazione formulato e a sua volta accettato dalla curatela fallimentare della C.E.I.T.

Più informazioni su