Raro avvistamento di un ippocampo a San Bartolomeo al Mare

La specie vive tra le foglie di Posidonia oceanica di cui i fondali della zona sono ancora ricchi

Più informazioni su

Incontro inaspettato ieri per una donna sulla spiaggia di San Bartolomeo al Mare dove ha scorto nell’acqua un esemplare di cavalluccio marino.

Tanto lo stupore, non solo per la sua bellezza. I cavallucci marini o ippocampi (dal greco hippos, “cavallo” e campos, “bruco”), infatti, sono oggi molto rari e trovarne uno sulla costa della Riviera dei Fiori è davvero inaspettato, tanto che la fortunata, pubblicandone la fotografia nel gruppo Facebook “Sei di San Bartolomeo al Mare e Cervo se…” ha ironicamente scritto «sarà fuggito dall’acquario di Genova?».

Ma forse l’animale non arriva da molto lontano. Perché l’insolito cavalluccio marino, sia la specie comune ((Hippocampus guttulatus) sia quella detta dal muso corto (Hippocampus hippocampus), vive prevalentemente tra le foglie di Posidonia oceanica di cui i fondali della zona sono ancora ricchi.

Dalle immagini non si comprende se l’esemplare sia di sesso femminile o maschile. Caso unico nel mondo animale, infatti, particolarità di questi pesci è che se è la femmina a deporre le uova, è il maschio, invece, a portare il “pancione” e partorire.

(Foto: gruppo Facebook “Sei di San Bartolomeo al Mare e Cervo se…”)

Più informazioni su