Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Progetto Waterfront Ventimiglia. Sindaco Scullino: «Ci siamo sentiti presi in giro»

Veleni contro l'amministrazione Ioculano: «Hanno omesso di dire la verità emersa in Regione prima della campagna elettorale»

Ventimiglia. Alle 10 di stamane è stato esposto dai tecnici del soggetto attuatore il progetto del Fronte Mare della zona del porto. Un progetto che prevede investimenti privati per 100 milioni tra la Marina S. Giuseppe, corso Francia ed ex con conceria Lorenzi in zona S. Secondo. Erano presenti tutti gli assessori e i consiglieri di maggioranza. Dopo l’introduzione del Sindaco, presenti i tecnici comunali competenti, sono state proiettate alcune slide. Nel corso del l’illustrazione sono emerse in modo inequivocabile le numerose discordanze tra gli atti interni e la delibera del consiglio comunale che l’ex amministrazione ha approvato il 9 aprile.

«Ci siamo sentiti presi in giro, come amministratori ma soprattutto come cittadini», affermano il sindaco Scullino, l’assessore all’urbanistica Panetta e tutti i componenti di maggioranza. «È emerso chiaramente che l’approvazione del 9 aprile è stata più un atto di propaganda elettorale anziché un serio atto di programmazione». È emerso infatti che già in febbraio gli uffici comunali aveva sollevato dubbi che la procedura urbanistica dell’accordo di programma fosse legittima, alcuni giorni prima del consiglio comunale, il 5 aprile, la regione aveva già detto che non vi era l’interesse pubblico regionale necessario per legittimare il progetto, dopo la delibera del consiglio comunale del 9 aprile, in maggio, prima delle elezioni, in un incontro in regione alla presenza di esponenti della giunta Ioculano, la regione ha ribadito che la forzata procedura voluta dall’ex amministrazione Ioculano era errata.

Commenta il sindaco: «Hanno omesso di dire la verità emersa in Regione prima della campagna elettorale, hanno voluto far approvare in consiglio comunale una procedura urbanistica certamente errata, è sufficiente che dicano scusate cittadini abbiamo sbagliato. Non è ammissibile che si cerchi di girare la frittata». In ogni caso la maggioranza Scullino ha ribadito anche ai soggetti attuatori che ricominciando da capo e seguendo le corrette procedure, con l’aiuto della Regione Liguria che sarà in comune a Ventimiglia già domani mattina, agirà affinché il progetto dell’olandese Robert Thielen sia al più presto approvato essendo certamente riscontrato l’interesse pubblico comunale. Aggiunge l’assessore Panetta «faremo il massimo possibile per non far perdere ulteriore tempo agli investitori, compreso la Famiglia del Principe Ranieri che con il progetto dei Giardini Grimaldi, anch’esso da risistemare nella parte procedurale, risanerà un’area oggi degradata».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.