Quantcast
Vergogna

Picchia gli anziani genitori che lo mantengono, polizia arresta sanremese

I maltrattamenti andavano avanti da tempo

riviera24 - polizia notturna foce sanremo

Sanremo. Sabato pomeriggio la Squadra Volante e della Sezione Investigativa del Commissariato di Sanremo ha arrestato un sanremese di 50 anni, G.R., che in diverse occasioni, anche ubriaco, ha picchiato i propri anziani genitori di 86 e 82 anni.

Nonostante venisse mantenuto dal padre e dalla madre, il cinquantenne faceva loro vivere una vita d’inferno, fatta di insulti e percosse. Ma nonostante le lesioni, gli insulti e le vessazioni subite, i due anziani non volevano denunciare il figlio violento per paura che la sua reazione fosse ancora più violenta.

La sera del 10 giugno scorso, però, la situazione è degenerata. L’uomo ha colpito la madre con calci, pugni e spinte, facendola cadere a terra e continuando a sferrarle dei colpi fino a cagionarle un trauma occipitale con ferita lacero contusa e ecchimosi a uno zigomo. Contemporaneamente ha più volte colpito anche l’anziano padre. Entrambi sono stati curati in ospedale, dove i medici hanno riscontrato lesioni guaribili rispettivamente in dieci e otto giorni.

E’ in questa circostanza che interviene la Polizia di Stato, allertata dall’altra figlia della coppia che vive a Milano e che era stata contattata dai genitori feriti e spaventati i quali le avevano riferito di essere stati nuovamente picchiati. Gli agenti della Squadra Volante giunti sul posto hanno fornito le prime cure ai due anziani, cercando di tranquillizzarli in attesa dell’arrivo dell’ambulanza.

Agli operatori i due ottantenni hanno raccontato che da molto tempo subivano le botte del figlio che spesso, sotto l’effetto dell’alcol, si scagliava violentemente contro di loro, picchiandoli senza alcun motivo e spaventandoli talmente tanto che i due avevano temuto per la loro incolumità e perfino per la loro stessa vita.

Dalle testimonianze ricevute emergevano quindi elementi indiziari chiari ed inequivocabili a carico del figlio, che consentivano al GIP di Imperia di emettere a suo carico la misura cautelare in carcere – per il maltrattamento perpetrato ai danni dei genitori aggravato dall’aver approfittato della minorata difesa consistente nell’avanzata età – eseguita lo scorso sabato dalla Polizia di Stato sanremese.

commenta