Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Perinaldo presenta la XIII edizione del festival Terre di Confine foto

Partecipano anche quest'anno i comuni di Ventimiglia, Bordighera e Ospedaletti

Il Comune di Perinaldo in partenariato con l’associazione Orchestra da Tre Soldi presenta la XIII edizione del festival Terre di Confine, con un cartellone particolarmente attraente per la varietà e il profilo artistico dei musicisti coinvolti. Partecipano anche quest’anno i comuni di Ventimiglia, Bordighera e Ospedaletti.

“Confine” è il tema conduttore del festival attorno al quale si snodano riflessioni sull’identità individuale in rapporto con le diversità. Il Festival diventa occasione di incontro, recezione, racconto e creazione, grazie alla liquidità dei confini tra generi e linguaggi.

Terre di Confine presenta 14 appuntamenti, tra concerti, presentazioni di libri, concerti flash (novità di questa edizione) e contest fotografico, tutti gli eventi sono a ingresso a offerta libera e distribuiti tra Perinaldo, Bordighera, Ospedaletti e Ventimiglia.

Si parte sabato 27 luglio al Forte dell’Annunziata di Ventimiglia, alle 21.30, “Sconfinando” con la Banda di Piazza caricamento con Antonella Ruggiero. Il titolo rappresenta un programma impostato su tematiche di forte attualità: un progetto aperto, che unisce stili musicali differenti, raccogliendo l’energia dei giovani immigrati di prima e di seconda generazione, il linguaggio delle loro tradizioni, per fonderli agli slang e ai ritmi urbani.

Domenica 28 luglio a Perinaldo in piazza San Nicolò alle 21.30 si terrà “Mugan” con il gruppo Tamtando. Questo ultimo lavoro del gruppo nasce dopo un lungo soggiorno dei musicisti in Burkina Faso, dove sono impegnati da tempo in un progetto di cooperazione culturale. Il giorno seguente gli artisti Tamtando saranno al Campo Roja per un’azione di outreach, creando una performance di street music insieme agli ospiti del campo, attraverso il linguaggio universale del ritmo, veicolo di collaborazione e di scambio. Il progetto nasce da una collaborazione con la Caritas Intemelia, la Croce Rossa di Montecarlo e Don Rito Julio Alvarez della diocesi di Ventimiglia.

Si prosegue lunedì 29 luglio a Perinaldo con “Animalunga” il jazz popolare del trio formato da Aldo Mella al contrabbasso, Roberto Bongianino al bandoneon e alla fisarmonica e Pietro Ballestrero alla chitarra classica e acustica.

Martedì 30 luglio il festival ritorna a Bordighera nell’Arena della Scibretta alle 21.30 con “Récital d’accordéon”. Sonorità argentine, riverberi di tango, fughe nel jazz a suon di fisarmonica e bandoneon: sul palco lui, Richard Galliano, il grande musicista francese che ha saputo vestire il cuore pulsante della musica popolare con l’eleganza sublime del jazz. Da segnalare la novità del concerto flash, con Perinaldo Festival jazz ensemble alle ore 18.30 davanti al Carrefour di Bordighera. Breve performance di 20 minuti per richiamare l’appuntamento serale.

Il cartellone prosegue mercoledì 31 luglio questa volta a Ospedaletti, Auditorium Comunale alle 21.30, “Il tempo in posa” : gli scatti socialmente impegnati di Pino Ninfa si fondono con l’improvvisazione pianistica di Danilo Rea, dando vita ad un progetto dedicato all’area mediterranea. Dalla Sicilia alla Libia passando per l’Italia con le sue isole, il viaggio ci porterà a incontrare feste popolari, siti archeologici, città patrimonio dell’Unesco, il mare, sulle tracce della nostra storia.

Giovedì 1 agosto a Perinaldo, in piazza San Nicolò alle 22 il coro di Farini si esibirà con lo spettacolo Dall’Appennino al mare: le quattro province”, le valli appartenenti alle province di Alessandria, Genova, Pavia, Piacenza. Nel paese di Farini, nell’Appennino piacentino, si mantiene vivace la tradizione del canto polivocale insieme ad un ricco repertorio che va dalle antiche ballate alla bujasche.

Un nutrito gruppo di giovani, dalla qualità canore eccezionali e dal notevole entusiasmo, ne è l’interprete di spicco. Prima del concerto, alle 21.15, è prevista la presentazione del volume “Canti tradizionali della Val Nure. Il coro di Farini”, a cura di Giuliano D’Angiolini.

Venerdì 2 agosto sempre a Perinaldo, sempre nella splendida cornice della piazza San Nicolò alle 21.30, Parientes è il titolo dello spettacolo con Peppe Servillo, Javier Girotto, Natalio Mangalavite. Un viaggio nei ricordi, nelle persone, nell’immaginario di un popolo migrante, tra una milonga, un tango, una cumbia, emergono storie di vita vissuta, di fatiche quotidiane e voglia di riscatto, di legalità e delinquenza, e, perché no, di tradizioni culinarie da esportare e mantenere come tratto imprescindibile e distintivo di una comunità. I gruppi familiari, piccoli o grandi che siano, si rivelano custodi di un’umanità unica e universale.

Precede il concerto, alle 21, la presentazione del volume “Oltrepassare. Storie di passaggi tra Ponente Ligure e Provenza”, di Arturo Viale. Concerto-flash Perinaldo Festival Street Band alle 18.30 questa volta al Carrefour Bordighera.

Sabato 3 agosto è il momento della “Festa della musica: musica non stop dalle 20 all’una”. Dalle 20 musica classica e jazz in tutto il centro storico di Perinaldo, a cura degli insegnanti ed allievi dei seminari di approfondimento musicale di Perinaldo. Dalle 22.30 Street sound, concerto della Fantomatik Orchestra in piazza S. Nocolò. La Fantomatik si inserisce sulla tipica tradizione delle bande italiane rivisitata attraverso lo stile delle street band americane, con un concerto itinerante tra le vie del borgo antico di Perinaldo che sintetizza tradizione e modernità.

Il festival si concluderà domenica 4 agosto a Perinaldo con il concerto dell’Orchestra del Perinaldo Festival, violino concertatore: Giacomo Agazzini; violino solista: Carlotta Conrado. L’orchestra del Festival, produzione in residence, raccoglie studenti e docenti dei corsi, mentre il programma prevede brani di G. Kurtag e A. Piazzolla.

Continua l’iniziativa “La spiaggia suona”, progetto di animazione musicale finalizzato ad attrarre un pubblico di giovanissimi e famiglie. Dedicato ai bambini sulle spiagge di Sanremo e Bordighera, è realizzato da esperti nel campo della propedeutica e della musicoterapia.

Il Festival è stato realizzato con il contributo della Compagnia di San Paolo (Maggior sostenitore) che sostiene il Progetto di Rete “Terre di confine” – Perinaldo Festival e i concerti del Ponente ligure XIII edizione, nell’ambito dell’edizione 2019 del bando “Performing Arts”; l’iniziativa è promossa dal Comune di Perinaldo insieme ai comuni di Ospedaletti, Bordighera e Ventimiglia.

Con questa rassegna di concerti il Comune di Perinaldo è entrato a far parte di PERFORMING +, un progetto per il triennio 2018-2020 lanciato dalla Compagnia di San Paolo e dalla Fondazione Piemonte dal Vivo con la collaborazione dell’Osservatorio Culturale del Piemonte, che ha l’obiettivo di rafforzare le competenze della comunità di soggetti non profit operanti nello spettacolo dal vivo in Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta. La direzione artistica del Perinaldo Festival è affidata a Paola Secci e Massimiliano Gilli.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.