La Cassazione chiede l’annullamento dell’interdizione per la preside Zappulla

E' dirigente scolastica dell’Istituto Marconi di Imperia e del Colombo di Sanremo

Roma. La Procura Generale della Corte di Cassazione ha chiesto l’annullamento dell’ “interdizione” per 12 mesi della preside, dell’Istituto Marconi di Imperia, Annarita Zappulla.

La donna, preside anche del Colombo di Sanremo, difesa dagli avvocati Andrea Rovere e Sabrina Franzone, era stata arrestata lo scorso 13 aprile con l’accusa di peculato, per aver utilizzato l’auto di servizio della scuola per recarsi in Francia.

Il Gip di Imperia non aveva convalidato l’arresto, respingendo l’ipotesi di peculato.

La Suprema Corte può accogliere la richiesta di annullamento del procuratore generale oppure accoglierla con rinvio al Riesame.