“Il Tenco Ascolta” arriva a Sanremo: ospite della serata Enrico Nigiotti

Una serie di live in giro per l’Italia, durante i quali il Club invita ad esibirsi dal vivo i cantautori ritenuti più interessanti

Sanremo. Nuovo appuntamento per “Il Tenco Ascolta”, il format ideato dal Club Tenco che si sviluppa in una serie di live in giro per l’Italia, durante i quali il Club invita ad esibirsi dal vivo i cantautori ritenuti più interessanti tra le centinaia che ogni anno spediscono il proprio materiale al Club.

Domenica 28 luglio, alle ore 21.00, Il Tenco Ascolta arriverà a Sanremo, all’Anfiteatro San Costanzo, nel cuore della Pigna. Ad esibirsi sul palco saranno i cantautori: Sandro Joyeux, Alti & Bassi e Jacopo Perosino. Ospite speciale della serata sarà Enrico Nigiotti, cantautore livornese conosciuto al grande pubblico per “L’amore è” presentata all’11esima edizione di XFactor e “Nonno Hollywood” con cui ha partecipato al recente Festival di Sanremo. Ha collaborato e scritto canzoni, tra gli altri, per Gianna Nannini.

Il Tenco Ascolta (ITA) è un’occasione per incontrare la musica di qualità di domani, da sempre compito del Club Tenco. Non è un contest, e quindi non ci sono vincitori. In qualche caso però alcuni degli artisti che partecipano a “Il Tenco ascolta” sono invitati al Premio Tenco (la Rassegna della canzone d’autore di Sanremo) o in altre iniziative del Club. Il format è nato nel 2008 con due serate a Provvidenti, in provincia di Campobasso, e si è poi via via esteso in tutta Italia. A condurre la serata sarà lo storico presentatore del Premio Tenco, Antonio Silva. L’Ingresso è libero.

ITA_sanremo_28-07_bassa

Il Tenco Ascolta è organizzato dal Club Tenco e, per la data di Sanremo, in collaborazione con Comune di Sanremo, SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori, Pigna Mon Amour, e Camera di Commercio delle Riviere di Liguria.

Gli artisti sul palco:

SANDRO JOYEUX – Musicista francese giramondo è un griot bianco, un’enciclopedia musicale e culturale che non s’incontra comunemente. Ha percorso più di mezzo milione di chilometri con la chitarra sulle spalle per raccogliere tradizioni dialetti e suoni del Sud del mondo. Canta in Francese, Inglese, Italiano, Arabo, e in svariati dialetti come il Bambarà, il Wolof, il Dioulà. È reduce da più di duecento concerti in giro tra l’Italia e l’estero negli ultimi due anni, tra cui spiccano le partecipazioni al Forum Universale delle Culture a Napoli, al Festival Suona Francese 2014 a cura dell’Institut Français Italia e all’ Ariano Folk Fest. È stato voce solista per l’opera “L’amore muove la Luna” di Eugenio Bennato andata in scena al teatro San Carlo di Napoli e con Toni Esposito ha partecipato alle edizioni 2012/13 di “Pino Daniele – Tutta n’ata storia” al Palapartenope di Napoli. Nel 2012 è uscito il suo primo disco “Sandro Joyeux”. Nel 2013 il videoclip del singolo “Kingston” sui bambini che vivono in condizioni di disagio nel mondo ha visto la collaborazione di Save The Children e di 25 bambini di tutte le etnie della Scuola Elementare Pisacane di Roma.

E’ sempre in prima linea quando si tratta di dare il proprio contributo artistico per iniziative o eventi a sostegno dei migranti. Nel 2012 ha ideato l’Antischiavitour, un tour a sostegno dei braccianti stagionali stranieri lungo tutta la penisola. Ha suonato alla tendopoli di Rosarno, al Gran Ghetto a Rignano, a Boreano, a Venosa, a Castelvolturno e a Saluzzo, in tutti i luoghi simbolo dello sfruttamento della manodopera migrante. La sua ispirazione fortemente votata al racconto di un mondo che migra e si trasforma, ne rende il messaggio quanto mai importante ed attuale.

ALTI & BASSI sono: Alberto Schirò, Paolo Bellodi, Andrea Thomas Gambetti, Diego Saltarella e Filippo Tuccimei. Quintetto vocale a cappella specializzato in jazz & Swing. Da sempre così: 5 timbri molto differenti che riescono ad ottenere un impasto vocale unico. Intonazione, grande cura per i dettagli, assieme alla scelta di un repertorio adatto a tutte le platee, sono i punti di forza che critica e pubblico hanno riconosciuto loro in 20 anni di attività.

Nato nel 1994 il quintetto ha portato lungo la penisola il canto a cappella proponendolo in una forma unica ed originale grazie ad uno spettacolo divertente basato su elaborazioni vocali che da sempre contraddistinguono gli ALTI & BASSI nel panorama vocale italiano. In questi anni sono stati ospiti di prestigiose e importanti fondazioni e associazioni concertistiche come I Pomeriggi Musicali di Milano, Il Conservatorio di Milano, L’Accademia Filarmonica Romana, l’Accademia Filarmonica di Messina, la Stagione Concertistica del Teatro Rossini di Pesaro, la Società della Musica di Mantova, la Fondazione Toscanini di Parma, di Mi.To. Settembre musica e numerosi altri enti e istituzioni.

JACOPO PEROSINO – Cresce ad Asti con una palla da basket in mano. Quando non gioca, suona. Jacopo Perosino, classe 1988, esordisce nel 2011 al festival “A sud di nessun nord” con alcuni varietà e improvvisazioni di teatro-canzone. Il 2012 è anche l’anno in cui avvia il collettivo musical- teatrale Noàis, con il quale produrrà un disco e alcuni spettacoli, assieme ad alcuni musicisti e performer del panorama locale.

Nel frattempo scrive un monologo per il teatro, “Figli del 68”, che va in scena ad AstiTeatro 35. Nel 2014 produce e registra con il collettivo Noàis e Archensiel Studio di Paolo Penna un album intitolato Lanterne (Punto Rec Studios edizioni). Il disco ottiene alcune recensioni importanti e consensi ed è inserito nei 40 finalisti per la “Targa Tenco per la Migliore Opera Prima”. Nel frattempo alterna la musica al teatro, con la stesura, le musiche e l’interpretazione del recital “Femmes dans la rue”, storie di donne coraggiose e poco ricordate. Nel 2015 vince con il brano inedito “Levante” il premio “Colline di Torino- InediTo”, nella sezione testo-canzone, presso il Salone del Libro di Torino. Tra il 2015 e il 2016 si esibisce con i Noàis in importanti rassegne nazionali quali Collisioni, Aria di Festival, ResetFestival, Tenco Ascolta, fino a concludere il tour promozionale in Germania presso lo storico Rondellkonzerte Music Festival.

Nel 2017 inizia i lavori del primo album solista, Retrò, avvalendosi della collaborazione di Paolo Penna (già chitarre e arrangiamenti Noàis) e di Giulio Rosa (Roy Paci, Vinicio Capossela, Bandakadabra, ecc.). La produzione artistica viene curata da Fabrizio “Cit” Chiapello presso lo storico Transeuropa Recording Studios di Torino. Pubblicherà a breve un pamphlet tratto dal monologo “Figli del 68”, edito da Chinaski Edizioni.

Special guest

ENRICO NIGIOTTI – Classe ‘87, è un cantautore livornese. Dopo alcune importanti esperienze televisive, affiancato dalla storica manager Adele Di Palma (Fabrizio De André, Ivano Fossati, Gianna Nannini e molti altri), Enrico Nigiotti compone due brani per il film “La pazza gioia” per il regista pluripremiato Paolo Virzì. Nel 2017 partecipa alle selezioni dell’undicesima edizione di X Factor alle quali si presenta con “L’amore è”, brano che entra subito al primo posto nella Viral Italia e al secondo della Global Viral di Spotify e che lo porta fino alla finale del programma conquistando il disco di platino. I testi e la musica di Enrico hanno emozionato anche artisti di calibro internazionale con i quali sono nate diverse collaborazioni.

Nel 2015 il cantautore livornese apre le date italiane del “Big Love Tour” dei Simply Red, mentre nel 2018 apre il concerto al Circo Massimo di Roma di Laura Pausini, scrivendo per lei il brano “Le due finestre”, contenuto nel nuovo disco “Fatti sentire”, che ha trionfato ai Latin Grammy Awards nella categoria “Best Traditional Pop Vocal Album”. Nello stesso periodo scrive per Eros Ramazzotti il brano “Ho bisogno di te”, incluso nell’album “Vita ce n’è”.

Il 14 settembre pubblica il suo nuovo album “Cenerentola”, anticipato dal brano “Complici”in duetto con Gianna Nannini, con la quale già nel 2015 aveva collaborato aprendo il suo tour “Hitalia.Rocks”. “Complici” è diventata subito una hit radiofonica, tra i dieci brani più trasmessi dalle radio, e si è aggiudicata quest’anno il disco d’oro.

Nel 2019 Enrico Nigiotti partecipa alla 69° edizione del Festival di Sanremo con il brano “Nonno Hollywood”, aggiudicandosi il Premio Lunezia per Sanremo come miglior testo in gara, e il disco d’oro. Il 15 febbraio è uscita l’edizione speciale del suo precedente disco di inediti dal titolo “Cenerentola e altre storie…”(Sony Music Italy), che oltre al brano sanremese contiene un inedito “La ragazza che raccoglieva il vento” dedicato alla poetessa Alda Merini. Ad aprile l’artista ha presentato l’album nei teatri italiani ottenendo importanti successi di pubblico e critica. Il 10 maggio è uscito il nuovo singolo “Notturna” e dal mese di giugno è in tour nelle più suggestive location estive italiane.