Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Reddito di cittadinanza, nell’Imperiese ne hanno beneficiato più di 2,6mila famiglie

La misura voluta dal M5St e introdotta dal governo con la legge di Bilancio ha avuto un impatto più rilevante del Reddito di inclusione

Più informazioni su

Imperia. Duemilaseicentoventicinque: è il numero dei nuclei familiari dell’Imperiese che da aprile a luglio 2019 hanno beneficiato del Reddito di cittadinanza. La misura voluta dal Movimento 5 Stelle e introdotta dal governo con la legge di Bilancio ha avuto un impatto più rilevante (sia per numero di beneficiari che per importi) del suo predecessore, il Reddito di inclusione.

Le domande pervenute dalla provincia di Imperia all’Inps hanno coinvolto in totale 6.088 persone, per un importo medio di circa 533,71 euro mensili. Se ci aggiungiamo anche le richieste per recepire la Pensione di cittadinanza si raggiungono i 3.243 mila nuclei e si superano i 6,5milioni di persone.

Attualmente in Liguria sono pervenute 30.548 domande, di queste 9.287 (2,1%) sono state accolte, 2.734 (2,6%) sono ancora in fase di lavorazione mentre 8.527 (2,2%) sono state respinte. Nei primi 3 mesi che il Reddito di cittadinanza si è concretizzato, la provincia ligure che ha visto più richieste è quella genovese con un numero di nuclei coinvolti pari a 8.868 e un importo medio mensile di 479,85 euro. 2.572 sono invece le famiglie che hanno percepito il contributo nel savonese (per una media di 492,62 euro al mese) e 1.867 nello spezzino (per una media di 483,23 al mese).

A livello nazionale, al 17 luglio 2019 risultano pervenute all’Inps 1,4 milioni di domande di cui mila sono state accolte, 104 mila sono in lavorazione e 387 mila sono state respinte o cancellate. La maggior parte dei benefici sono stati erogati a nuclei residenti nelle regioni del Sud e nelle Isole (56%), seguite dalle regioni del Nord, (28%), e da quelle del Centro con 230 mila domande (16%). Delle 905 mila domande accolte, 793 mila riguardano nuclei percettori del Reddito di  cittadinanza, con 2,1 milioni di persone coinvolte, le restanti 112 mila sono nuclei percettori di Pensione di cittadinanza, con 128 mila persone coinvolte: i nuclei percettori di Reddito di Cittadinanza passano dal 90% nelle regioni del Sud e delle Isole all’85% nelle regioni del Centro per poi diminuire ulteriormente di un punto percentuale nelle regioni del Nord. L’importo medio mensile erogato è pari a 489 euro.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.