Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Anap torna alla carica sul porto di Ospedaletti, nuova istanza per Baia Verde

L'amministrazione Cimiotti conferma la linea dell'ex sindaco Blancardi: richiesta non accoglibile

Ospedaletti. Una nuova istanza per ottenere la concessione delle aree di Baia Verde e iniziare, quanto prima, i lavori di costruzione del porto. A tornare alla carica è l’Anap (Associazione nazionale autonoma dei porti) che lunedì recapiterà un’ulteriore richiesta ufficiale al Comune volta alla realizzazione del proprio progetto denominato “Porto delle Rose”.

Basandosi su quanto previsto dal Codice della Navigazione (articolo 38), l’Anap vorrebbe avere il “lasciapassare” per aprire il cantiere. Quel progetto di finanza, protocollato per la prima volta nel dicembre del 2018, era stato stoppato dalla giunta dell’ex sindaco Blancardi, intenzionata a lanciare una gara europea per la ricerca di imprenditori privati che si spendano per la conclusione dello scalo turistico. L’ingegner Migliardi – animatore di Anap – era quindi ricorso al Tar Liguria contro i dinieghi ricevuti dalla precedente amministrazione comunale.

La pratica nel frattempo è passata nelle mani del neo sindaco Daniele Cimiotti che in campagna elettorale aveva avuto modo di chiarire come con la sua amministrazione non sarebbe cambiata la linea impostata da Blancardi sul futuro dell’approdo cittadino. Una linea sostenuta dalla duplice tesi che il progetto del “Porto delle Rose” sarebbe stato presentato in difformità rispetto alle norme urbanistiche e in pendenza di un contenzioso che dovrebbe andare a stabilire chi oggi può vantare la disponibilità di Baia Verde, se l’ente pubblico o il fallimento della società Fin.Im.

Argomentazioni, quelle provenienti dall’ente locale, che non hanno mai convinto l’Anap, la quale chiede a tutti i soggetti pubblici coinvolti nell’iter amministrativo: «…l’anticipata occupazione delle aree di mare territoriale e di demanio (marittimo e comunale) per metri quadri 174.052, come meglio specificati nell’istanza del 25.05.2018, a cui si fa seguito, per l’inizio immediato dei lavori di costruzione del porto turistico di Ospedaletti, denominato: “Porto delle Rose”, in località “Baia Verde”, del Comune di Ospedaletti (IM), previa evidenza Pubblica europea, esercitata nelle forme di rito, per almeno giorni. 45 (quarantacinque giorni), come per legge, sull’Albo Pretorio del Comune e, per estratto, sulla GU.UE., quanto sopra a rischio, cura e spese della scrivente».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.