Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ventimiglia, musica ad alto volume e risse: al via i controlli dei vigili contro la movida molesta foto

Questa mattina una delegazione di residenti del lungomare ha incontrato il vicesindaco Bertolucci per parlare di questa difficile situazione che stanno vivendo da anni

Ventimiglia. Risse e musica ad alto volume sul lungomare della città di confine: i residenti della zona sono esasperati e questa mattina hanno incontrato il vicesindaco Simone Bertolucci per parlare di questa difficile situazione che stanno vivendo ormai da anni.

Nel corso dell’assemblea, tenutasi presso il palazzo comunale Thomas Hanbury in piazza XX Settembre, alcuni condomini, accompagnati dall’amministratore, hanno elencato le problematiche a cui vanno incontro durante l’estate, mostrando documenti, dando prova di essersi mossi già a partire dal 2013 per trovare una soluzione, e video; ultimo in ordine temporale quello girato sabato notte, intorno alle quattro del mattino, che vede protagonisti alcuni cittadini ecuadoriani, intenti a picchiarsi, lanciare sedie, spaccare bottiglie e urlare in mezzo alla strada dopo essere usciti ubriachi da un locale della passeggiata.

«Abbiamo ricevuto segnalazioni anche per quanto riguarda locali in via Gramsci e in piazza della stazione – ha esordito il vicesindaco Bertolucci – . La situazione a livello di ordinanze oggi prevede che i locali possano fare musica nei giorni non festivi sino a mezzanotte, mentre il venerdì e il sabato fino alle due, il tutto nel rispetto delle regole.

In questo caso la musica è troppo alta e le casse sono rivolte verso i palazzi, mentre andrebbero rivolte verso il mare. Sarebbe necessario l’intervento dell’Arpal per controllare i decibel», ha affermato durante l’incontro.

Prosegue: «A partire da sabato 29 giugno, data in cui si terrà la notte bianca, prenderà il via il calendario estivo delle manifestazioni che durerà fino al mese di settembre, e a partire da sabato entrerà in vigore il terzo turno dei vigili, che dunque si aggireranno per le vita cittadine anche in orario serale. Nei punti in cui sono state segnalate le anomalie il comune manderà i controlli per verificare se la musica è troppo alta. Sarà nostro compito regolare la disposizione delle casse in modo che siano rivolte verso il mare», ha dichiarato Bertolucci.

«Noi non siamo contrari al fare musica, i locali devono lavorare, ma mantenendo un certo decoro – sottolineano i residenti – . Sono anni che andiamo dai vigili, abbiamo scritto alla Prefettura facendo presente le medesime problematiche, loro ci hanno ricevuto, ma poi non è mai cambiato niente, ci siamo sentiti abbandonati», spiegano.

A queste affermazioni Bertolucci ha così replicato: «Io sono per la movida, ma siamo anche persone normali con un lavoro. L’ordinanza verrà ripresa in mano e verrà dato il giusto bilanciamento tra giorno festivo e lavorativo. Il sabato è normale che si sfori, ma pur sempre rispettando la legge», ha spiegato il vicesindaco.

L’incontro si è concluso con una promessa da parte di Bertolucci ai residenti: «A partire da domenica e per una settimana intera manderemo i vigili ad effettuare controlli serali presso i locali sul lungomare».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.