Quantcast
Arresto convalidato

Spara nell’occhio di un collega dopo lite sulla A10: resta in carcere il camionista arrestato per tentato omicidio

In manette è finito un 37enne romeno, oggi si è avvalso della facoltà di non rispondere

Savona. Resta in carcere Nicolae Potoroaca, il camionista di 37 anni, romeno, arrestato con l’accusa di tentato omicidio dopo che, venerdì scorso, ha litigato con un collega e poi gli ha sparato in faccia con una pistola ad aria compressa, caricata con pallini di piombo. Lo ha deciso il gip Fiorenza Giorgi che questa mattina lo ha interrogato (ma l’uomo si è avvalso della facoltà di non rispondere) ed ha convalidato l’arresto confermando la misura cautelare più severa.

Secondo quanto ricostruito dalla polizia stradale di Imperia, la lite tra i due autisti è iniziata all’altezza della barriera autostradale di Ventimiglia per culminare poi sulla corsia di accelerazione al casello di Imperia Ovest dove si sono affrontati. In quel momento Potoroaca ha estratto l’arma e ha fatto fuoco verso il collega, un portoghese di 55 anni, che è stato colpito ad un occhio (putroppo, nonostante le cure dei medici dell’ospedale di Imperia, rischia di perderlo). Dopo lo sparo, il romeno è ripartito verso Genova dandosi alla fuga.

La polizia stradale di Imperia però, coordinata dal vice questore Gianfranco Crocco, si era subito messa sulle sue tracce individuandolo grazie a testimonianze ed ai filmati delle telecamere della A10. Il tir era stato quindi fermato all’altezza di Varazze. A quel punto era stato arrestato per tentato omicidio.

commenta