Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Parte da Sanremo la riorganizzazione del Movimento 5 Stelle, rientra alla base l’onorevole Leda Volpi

La dottoressa eletta con i voti della provincia si congederà dal parlamento per maternità

Partirà da Sanremo la riorganizzazione del Movimento 5 Stelle di tutta la provincia di Imperia sotto l’egida della parlamentare Leda Volpi. L’onorevole pentestellata, di origini toscane ma dipendente dell’Asl1 Imperiese, era risultata essere la seconda dei parlamentari eletti nell’Imperiese (nella circoscrizione ligure per la Camera dei Deputati).

La dottoressa, componente delle commissioni Affari Sociali, è di rientro alla base per congedo di maternità e si è resa disponibile ad aiutare gli attivisti locali a rimettere in piedi il Movimento, chiamato a riprendersi dalle scorse elezioni europee e comunali. A Ponente l’M5S è andato al di sotto delle peggiori aspettative: alle comunali di Ventimiglia, dopo la mancata ricandidatura della consigliera Malivindi, non si è più presentata una lista. Nella Città dei Fiori, invece, l’elezioni hanno consegnato un magrissimo risultato che ha fatto calare da due a uno i consiglieri comunali eletti. Le ripercussioni non si sono fatte attendere: il gruppo storico che faceva capo a Paola Arrigoni si è dimesso dal partito, seduta stante, in evidente contrasto con la linea governista di Luigi Di Maio.

Alla Volpi, quindi, il compito di tirare le fila di un gruppo che vuole andare avanti, riconoscendosi in Roberto Rizzo, il consigliere subentrato alle dimissioni dell’Arrigoni e di Luciana Balestra. La scorsa settimana, durante una riunione di coordinamento che si è tenuta a Sanremo, lo zoccolo duro formato per metà di nuovi arrivati e per metà di vecchie conoscenze ha stabilito il primo obiettivo: riprendere contatto con il territorio. Dopo una veloce analisi sulle scelte degli “storici” – condivise sul piano personale, ma contestate per i tempi e modi con cui sono arrivate -, i “grillini” matuziani hanno posto le base per la formazione di un nuovo direttivo. In Consiglio, si è deciso, il lavoro inizierà spingendo le tante mozioni approvate in questi anni che non hanno trovato applicazione pratica.

Nei primi di luglio è previsto l’incontro provinciale al quale sarà presente l’onoverole Volpi.