Quantcast

Lavoratori non pagati, sindacati annunciano sciopero in stazioni di Ventimiglia e Sanremo

Stamani vertice in Prefettura a Genova

Genova. Si è concluso con un mancato accordo tra le parti, stamani, il vertice in Prefettura a Genova convocato dalle sigle sindacali Uil TrasportiFilt Cgil, Cisl Reti, Trasporti Ugl, Fastferrovie, Salpas, per il mancato pagamento degli stipendi di trenta lavoratori (in tutta la Liguria) della ManitalIdea Spa: la ditta di Ivrea, in provincia di Torino, che ha in appalto la pulizia delle stazioni ferroviarie liguri.
 L’incontro ha visto presenti, a tutela dei dieci lavoratori che operano nelle stazioni di Ventimiglia e Sanremo, il segretario provinciale della Uil Trasporti Oscar Matarazzo e Michele Delli Carri, segretario provinciale di Filt Cgil. Oltre a rappresentanti di Rfi e al capo di gabinetto della Prefettura genovese.

«La ditta si è giustificata dicendo di non aver pagato lo stipendio ai lavoratori perché non ha ricevuto il bonifico da parte di Rfi – ha dichiarato Delli Carri al termine dell’incontro – Ma Rfi ha ribattuto, dicendo di aver sempre pagato puntualmente le fatture».

A questo punto, le sigle sindacali hanno annunciato che verrà organizzato uno sciopero del personale. Nel frattempo, a causa del mancato pagamento dello stipendio di aprile, i lavoratori hanno iniziato a non pulire le stazioni come atto di protesta. «Siamo stanchi di essere presi in giro», dicono.

«Vista la mancanza di risposte positive nell’incontro odierno in Prefettura – è scritto in una nota sindacale unitaria – volto ad avere garanzie sul pagamento regolare degli stipendi, ritenuti assolti gli obblighi previsti dalla legge 146/90, 83/200 e smi, e dalla regolamentazione provvisoria del settore degli appalti ferroviari del 26.11.2004, proclamiamo una prima azione di sciopero dei lavoratori degli appalti ferroviari dipendenti della Società Manitalidea Spa, in servizio nei cantieri della pulizia RFI network 600 Stazioni della Liguria, della durata di mezzo turno per il giorno 14 giugno 2019».