Quantcast

L’Aspi Riviera dei Fiori rinnova il proprio organico foto

Il nuovo coordinatore della delegazione ligure Davide Roagna succede a Piero Sattanino, nominato presidente onorario ASPI

Imperia. Il nuovo coordinatore della delegazione ligure Davide Roagna succede a Piero Sattanino, nominato presidente onorario ASPI da Giuseppe Vaccarini, presidente nazionale.

A coadiuvarlo ci sarà una nuova squadra di professionisti del settore alberghiero, enogastronomico e manageriale: è stato infatti rinnovato l’incarico di segretario ASPI Riviera dei Fiori a Simone Merlo che verrà affiancato da Simone Beghello, responsabile del servizio presso un prestigioso albergo della Riviera di Ponente, e Anna Burgio, Sommelier della Cantinetta Antinori di Montecarlo.

In occasione del medesimo incontro Marco Gallo, già sommelier e membro della giuria dell’International Taste Institute di Brussels, è stato nominato responsabile dell’area comunicazione e pubbliche relazioni della delegazione locale. Davide Roagna, sommelier e semifinalista del concorso miglior sommelier d’Italia 2017, anche lui membro della giuria dell’International Taste Institute di Brusseles, commissario presso la Camera di Commercio per la certificazione delle DOC Riviera Ligure di Ponente, si occupa da anni di selezionare i vini per una nota ed importante catena di distribuzione francese ed eredita l’importante ruolo da Piero Sattanino, nome importante della scena bordigotta e tra i fondatori della sommellerie italiana, laureatosi Sommelier campione del mondo nel 1971.

“Sono indubbiamente entusiasta del l’importante incarico – afferma Roagna – sono grato a Piero Sattanino, che tanto ha fatto in questi anni e che in ogni caso continuerà ad essere importante punto fermo della nostra delegazione, ancor più come Presidente Onorario e sono certo che avremo modo di raggiungere importanti traguardi nella diffusione della professione del sommelier
e della cultura del vino e dell’enogastronomia, sempre con un occhio di riguardo al territorio e all’innovazione, cercando di diventare sempre più il riferimento di chi desidera ampliare le proprie conoscenze tra i professionisti del settore e chi avrà piacere ad approcciarsi a questo mondo.”

“A breve verranno rilasciate le nuove date dei corsi ASPI di 1 livello, propedeutici alla professione del sommelier – puntualizza Merlo, segretario del coordinamento locale e da quest’anno anche direttore dei corsi – Partiremo a gennaio con importanti novità in linea con le disposizioni della sede centrale e in una veste totalmente rinnovata. Amplieremo l’offerta formativa anche per integrare quell’aspetto internazionale che caratterizza ASPI, unica associazione italiana riconosciuta e membro assieme ad altri 59 Paesi dell’Association de la Sommellerie Internationale. Ci tengo anche a ricordare che per l’autunno 2019 sono previsti diversi appuntamenti che avremmo modo di pubblicizzare.”