Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Golfo Dianese in vetrina con i “Dian” e il “Pestun” alla Festa regionale delle De.Co. di Cairo foto

Hanno aderito i comuni di Diano Marina, San Bartolomeo, Cervo, Diano Castello, Diano San Pietro, Diano Arentino e Villa Faraldi) e gli altri ponentini Montegrosso Pian Latte e Ventimiglia

Diano Marina. Golfo Dianese unito sabato 15 e domenica 16, a Cairo Montenotte, nella centralissima piazza della
Vittoria, per partecipare alla 1 a Festa Regionale delle De.Co. (i prodotti a denominazione comunale), iniziativa fortemente voluta dall’Assessorato all’Agricoltura della Regione Liguria per dare impulso ad un importante strumento di promozione e valorizzazione del territorio, delle sue tipicità e delle sue eccellenze.

riviera24 - Dian

Ventitre sono i comuni delle province di Savona e Imperia, che hanno aderito all’invito, tra cui i sette del Golfo Dianese (i costieri Diano Marina, San Bartolomeo, Cervo e quelli dell’entroterra Diano Castello, Diano San Pietro, Diano Arentino e Villa Faraldi) e gli altri ponentini Montegrosso Pian Latte e Ventimiglia.

In Valbormida il Golfo Dianese sarà presente con le sue due deco, vale a dire il “Dian” di Diano Marina, rispolverato per l’occasione, e il “Pestun du Servu” di Cervo, che saranno elaborati dall’eclettico chef, originario di San Bartolomeo al mare, Fabrizio Barontini. Il Dian è un corzetto, una pasta a forma ovoidale, che si contraddistingue per la presenza del vino Vermentino delle Valli Dianesi nel suo impasto e che ha stampigliato su un lato il Grifone di Diano Marina. Per la Festa De.Co. a produrlo è stato il pastificio artigianale Fiorini di Varazze sull’originaria ricetta
dell’Accademia delle tradizioni enogastronomiche della Liguria di Ponente.

Il Pestun è una salsa da mortaio, che ha come ingrediente principale le fave. Per la preparazione dei Dian e del Pestun du Servu si utilizza l’olio extra vergine di oliva del territorio. I Dian saranno proposti al pesto e con due diversi condimenti, ovviamente in chiave ligure:
– zucchina trombetta, prescinsöa alla maggiorana, briciole di pane alle acciughe;
– pomodori cuori di bue, pesto di erbe aromatiche e paté di olive.

Inoltre, per l’aperitivo domenicale, dal cappello dello chef usciranno i Dian alle erbe aromatiche, fritti e serviti con ristretto al balsamico di Modena. Il Pestun du Servu, preparato dalla chef Franca Carrara del Ristorante Bellavista di Cervo utilizzando la ricetta originaria, sarà invece proposto spalmato su fette di pane prodotto nel Golfo Dianese,
abrustolite.

Per l’occasione è stato realizzato un filmato ad hoc, visualizzabile a questo link, inoltre una brochure che è scaricabile dal sito www.ilgolfodianese.it A completare la proposta del Golfo saranno, grazie al team della Pro Loco Alta Valle Dianese, il pan fritto alle erbe aromatiche, nella giornata di sabato, e i Friscioi (frittelle con i cipollotti) alla domenica.

Nel week end a Cairo Montenotte sono attesi anche alcuni rappresentanti delle amministrazioni comunali del Golfo. Oltre ai sette Comuni, collaborano alla “spedizione” Azienda Agricola Nicola Novaro, Azienda Agricola Solo Blu, Azienda Agricola Il Colle degli Ulivi, Azienda Agricola Ramella, Panificio Fratelli Testero e Supermercati Pam Arimondo.

La legge che permette ai Comuni di assegnare questo riconoscimento è la n° 142/1990, che assegna facoltà di disciplinare in materia di valorizzazione delle attività agroalimentari tradizionali per i prodotti strettamente collegati al territorio e alla sue comunità.

Il programma:

Sabato 15 giugno
alle 10 apertura stand
Apertura degli stand gastronomici dei 23 Comuni aderenti all’iniziativa della provincia di Savona e
Imperia, con più di 30 specialità tipiche della tradizione enogastronomica del Ponente Ligure.

alle 11 Tavola Rotonda
“Promuovere il territorio attraverso le tradizioni locali” – Tensostruttura Piazza della Vittoria
Intervengono:
Paolo Lambertini, Sindaco di Cairo Montenotte
Stefano Mai, Assessore Regionale all’Agricoltura
Pierluigi Vinai, Anci Liguria
Virgilio Pronzati, Critico enogastronomico
Seguirà dibattitto con i rappresentanti delle Amministrazioni locali

alle 12.30 pranzo con i prodotti DE.CO.
Aperitivo offerto dall’Istituto Alberghiero F.M. Giancardi di Alassio, in abbinamento ai prodotti De.Co.
A seguire pranzo in Piazza della Vittoria.

alle 14.30/18.00 Laboratori prodotti DE.CO. “Scopriamo insieme i segreti della tradizione”
Inizio laboratori di show cooking per adulti per svelare i segreti delle ricette e le leggende legate ai
prodotti con possibilità di prova diretta dei partecipanti. Ad aprire il pomeriggio culinario sarà la Pro
Loco di Cairo, con la tipica Tira di Cairo. A seguire i vari partecipanti degli altri Comuni.

alle 16/18 Laboratori gastronomici e didattici per bambini
Laboratori per bambini a cura del CEA (Centro Educazione Ambientale) del titolo:
– Visual Food con sperimentazione di prodotti locali per i più piccoli
– Mamma, Oggi Cucino io: crea la tua Tira in miniatura
– I Segreti delle Erbe spontanee della Val Bormida, come riconoscerle, come raccoglierle e ricette di
“una volta” (per adulti e bambini)

alle 19.30 cena con prodotti DE.CO.

alle 21.30 spettacolo con i “Pirati dei caruggi”
Spettacolo con ingresso libero e gratuito. (Enrique Balbontin, Andrea Ceccon, Alessandro Bianchi e Fabrizio Casalino).

Dalle 16 alle 24, intrattenimento con gli Antichi Giochi di una Volta
A cura di “Ludobus Legnogiocando”
Piazza della Vittoria si trasformerà in una grande ludoteca. Il Ludobus è un mezzo mobile attrezzato
con 30 postazioni di giochi in legno. Alcuni animatori allieteranno la giornata di tutti i bambini
stimolandoli a giocare come “si faceva una volta”.

Domenica 16 giugno
alle 10 Apertura stand
alle 11 Laboratori DE.CO. Valbormida “Una valle ricca di sapori”
alle 12.30 Pranzo con prodotti DE.CO.
alle 17.30 Aperitivo con abbinamenti DE.CO.

Dalle 16 fino a fine manifestazione, intrattenimento con gli Antichi Giochi di una Volta. A cura di “Ludobus Legnogiocan”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.