Quantcast
Il progetto

Diano Marina, statue nei fondali del Golfo a protezione della Posidonia

Il sindaco Giacomo Chiappori: «Rappresenteranno personaggi famosi»

riviera24 - Diano Marina

Diano Marina. Statue e scenografie in cemento da utilizzare anche per immersioni subacquee  a protezione della barriera di Posidonia nei fondali del Golfo.

È il progetto “rivoluzionario”,  per il quale è stato incaricato dall’amministrazione guidata dal sindaco Giacomo Chiappori  un professionista di Imperia, il geometra Fabio D’Agostino.

«Abbiamo sposato l’idea che ci è stata proposta da un privato – spiega Chiappori – e che è piaciuta anche alla Regione. Ci avvarremo anche della collaborazione della associazione Informare che già si occupa di far conoscere le bellezze dei nostri fondali».

Ma le statue di chi saranno? «Rappresenteranno -precisa il primo cittadino dianese – personaggi importanti legati alla storia della città ma non solo».

L’incarico affidato al geometra D’Agostino ammonta a  647 euro.

 

 

 

commenta