Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Costarainera, riuscita la presentazione del libro sull’ex centro sanatoriale “Giacomo Filippo Novaro” foto

Inaugurata anche la piattaforma mosaicata

Più informazioni su

Costarainera. Per il comune di Costarainera il fine settimana che ha condotto ai solenni festeggiamenti per il santo patrono, san Giovanni Battista, è stato davvero ricco di eventi culturali. Due giornate da ricordare, trascorse all’insegna della storia e dell’arte, che, malgrado l’afa e il caldo in aumento, hanno richiamato una folla numerosa di cittadini e turisti, oltre che di politici e rappresentanti delle istituzioni locali, provinciali e regionali.

Si è partiti nel tardo pomeriggio di domenica 23, quando è stata ufficialmente inaugurata la nuova “aula didattica” del Parco del Benessere “Giacomo Filippo Novaro”, sito nella frazione a mare dei Piani Paorelli, a ridosso della Via Aurelia, in prossimità del dismesso complesso ospedaliero di Costarainera. Alla presenza dell’artista di origine ungherese JudithTörök, direttrice del Parco di arte contemporanea e Museo delle culture migranti “Villa Biener” (Cipressa), e di una nutrita folla di astanti, quella che sino a quindici mesi fa si presentava come una nuda piattaforma di cemento armato rinvenuta nel corso dei lavori di riqualificazione del parco, oggi appare come un tappeto variopinto di splendidi mosaici. Un vero gioiello che quest’artista, coadiuvata dai volontari delle associazioni culturali locali (“Quelli del Geco” e “Amici dei Piani”), da amici e storici collaboratori, ha voluto regalare non soltanto ai tanti visitatori e frequentatori del parco ma, anche e soprattutto, ai più piccoli. “L’idea del mosaico della grande piattaforma”, ha dichiarato l’artista Judith Török, “nasce dal mio grande desiderio di trasmettere alle nuove generazioni, cresciute nell’era digitale, la memoria dei nostri giochi infantili, ormai tramontati insieme al ventesimo secolo.

Quello che oggi offro loro è una sorta di viaggio ludico nel tempo attraverso la scacchiera, il gioco dell’oca, la campana, il backgammon, le carte (napoletane, ramino e i tarocchi), i dadi, il domino e tutto quello che mi è venuto in mente durante questi 15 mesi di lavoro”. Nel primo pomeriggio di lunedì 24, invece, il Sindaco del Comune di Costarainera, Antonello Gandolfo e l’Amministrazione Comunale, alla presenza della Vicepresidente di Regione Liguria e Assessore alla Sanità Sonia Viale, dell’Assessore Regionale al Turismo Gianni Berrino, dei Consiglieri Regionali Paolo Ardenti e Giovanni Barbagallo, della
Consigliera Provinciale e Vicesindaco di San Lorenzo al Mare Marina Avegno, del Sindaco di Cipressa Filippo Guasco e del Sindaco di Pietrabruna Miriano Pirero hanno presentato, presso la sala consiliare, l’attesa monografia intitolata “Il Sanatorio di Costarainera e il suo Parco terapeutico fra storia e attualità”, curata dallo storico d’arte Stefano Giuseppe Pirero.

“Il perché questo libro?” “Le ragioni sono molte”, spiega il Sindaco di Costarainera Antonello Gandolfo, “ma la ragione che forse più di ogni altra mi ha convinto a commissionare la scrittura di questo volume consiste nella grande occasione ch’esso fornisce nel ricordare e rimarcare l’identità di una comunità, la nostra, e di una valle intera, quella affacciata lungo il rio San Lorenzo, che sono venute crescendo e modificandosi anche grazie alla realizzazione di questi ospedali. Un’opera che ha inciso radicalmente sull’assetto del territorio e ha trasformato positivamente la vita sociale ed economica dell’intera collettività. Il volume racchiude al suo interno una prima, ampia sezione dedicata ai primi vent’anni di vita dell’ex centro sanatoriale “Giacomo Filippo Novaro”, che si fonda su un’inedita documentazione d’archivio resa ancor più preziosa dal ricco apparato di immagini d’epoca e da un contributo dedicato ai lavori di costruzione della vicina stazione ferroviaria, ormai dismessa da diversi anni. L’opera si conclude, quindi, con una sezione tematica dedicata ai lavori di pianificazione, riqualificazione e valorizzazione del Parco del Benessere “G. F. Novaro”, cui hanno partecipato, coordinati dagli uffici comunali, numerosi tecnici, oltre al DAD (il Dipartimento di Architettura e Design dell’Università degli Studi di Genova) e, naturalmente, l’artista Judith Török. “Questo volume”, ha spiegato il dott. Stefano Pirero, “è il coronamento di un lavoro di ricerca lungo e per molti versi disperato; una vera sfida contro le contro le dispersioni documentarie patite dagli archivi di tanti paesi della nostra provincia durante le ultime drammatiche fasi della Seconda Guerra Mondiale, come accaduto all’archivio comunale di Cipressa al quale, tra il 1928 e il 1954, era aggregato anche quello di Costarainera. Sotto questo punto di vista, il ritrovamento insperato di un importante giacimento documentario relativo all’ex Azienda Agraria dell’Inps che circondava il centro sanatoriale di Costarainera, seppur in minima parte, ha permesso di risarcire le lacune maggiori e, quindi, di raccontare una storia di quello che è stato per molti decenni un fenomeno economico, sociale e antropologico che ha coinvolto intere famiglie della Valle del San Lorenzo”. Il libro è a disposizione presso gli esercizi commerciali situati nel Comune di Costarainera.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.