Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ventimiglia, “Lega vicina alle frazioni”: continuano gli impegni sul territorio dei candidati per Scullino sindaco foto

E’ stato un momento molto costruttivo trattando molteplici aspetti ma in particolare ci si è concentrati sulla viabilità

Ventimiglia. Non si arresta il costante impegno del partito Lega Ventimiglia che, in vista delle votazioni comunali del prossimo 26 maggio, sta portando avanti, e quasi a conclusione, gli incontri previsti dal progetto “Lega vicina alle frazioni” che si pone di discutere tutte le problematiche e le necessità che interessano le aree periferiche della città di confine mettendo al tavolo del confronto i residenti coinvolti con i candidati della lista della Lega Ventimiglia per Scullino Sindaco.
Ieri sera l’incontro si è svolto con il comitato di quartiere di San Secondo dove una delegazione di candidati della Lega e il candidato Sindaco Gaetano Scullino hanno raccolto tutte le problematiche messe a tavolino illustrando nel contempo anche i progetti che la coalizione ha in mente per la città. E’ stato un momento molto costruttivo trattando molteplici aspetti ma in particolare ci si è concentrati sulla viabilità.

Da quando è stato aperto il nuovo sottopasso che collega San Secondo con la rotonda di Largo Torino il traffico è notevolmente incrementato in quanto utilizzato come via per coloro che devono raggiungere la parte ovest della città cercando di eludere le code e i semafori del centro. Questo ha tuttavia aumentato anche la pericolosità e i rischi della viabilità in generale ma in particolare per i pedoni.
«Finché non ci si passa a piedi di qui almeno una volta non ci si rende conto dei rischi che corrono i pedoni perché nonostante i dossi i veicoli procedono a velocità sostenuta. Mancano gli spazi, non ci sono i marciapiedi, se una donna deve passare con un passeggino come fa? Bisogna trovare una soluzione o almeno segnalare la possibilità di pedoni sulla carreggiata», hanno fatto notare i membri del comitato.

Si è auspicata anche la possibilità di riprendere in mano il progetto della tangenziale nord (la c.d. Tanovia) magari in lunghezza più ridotta per riuscire a rientrare nelle misure finanziarie ma poter comunque in questo modo concretizzare finalmente la soluzione all’annoso problema dell’imbottigliamento sull’unico collegamento che Ventimiglia ha a levante: “Girando per i quartieri mi sono accorto che i problemi irrisolti non solo sono rimasti tali in questi 5 anni ma ne sono sopraggiunti di ulteriori. Noi vorremmo riprendere in modo convinto l’impegno che è stato interrotto nel 2012 con l’attenzione non solo su viabilità, parcheggi, pulizia e verde pubblico ma anche sulle piccole ma importanti cose che a quanto pare sfuggono ma che a noi, se saremo eletti, non sfuggiranno” ha fatto sapere Scullino.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.