Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ventimiglia, 80 euro per un massaggio con orgasmo: a processo coppia di cinesi

Sfilano in aula i clienti del centro a luci rosse

Imperia. Sfilata di testimoni imbarazzati stamattina davanti al Tribunale collegiale presieduto dal giudice Donatella Aschero.

Il pubblico ministero Lorenzo Fornace ha chiesto, infatti,  ai testi, tutti uomini tra i  75 e i 40 anni, individuati mentre uscivano dal centro dal centro massaggi cinesi “Chan Chan” di Ventimiglia in via Sottoconvento chiuso nel 2014 a seguito di una indagine del commissariato della Città di confine, con tanto di materiale fotografico e video raccolto dagli inquirenti all’interno dei locali, di ricostruire quanto avveniva all’interno.

Alla sbarra ci sono i titolari  W.C.  e W.Y., coniugi di 41 anni difesi dall’avvocato Marco Di Domenico accusati entrambi del reato di favoreggiamento della prostituzione.

Dalle testimonianze dei clienti che, quasi tutti erano entrati in contatto con il centro tramite il sito hot “Moscarossa“,  è emerso che il massaggio “semplice” costava 50 euro ma che per la “conclusione”  anche a 4 mani nelle parti intime dei clienti le ragazze chiedevano un extra di 30 euro. La difesa punta a dimostrare che si trattava di iniziative “libere” delle ragazze.

La discussione è fissata per il 28 di maggio.

Terzo imputato  M C. ., italiano,  difeso dall’avvocato Ramez El Jazzar che deve rispondere di falsa testimonianza

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.