Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Turismo, cura dell’arredo urbano e sicurezza: le ricette dell’avvocato Lugarà per Ospedaletti fotogallery

Presentati i candidati e il programma di ViviAmo Ospedaletti

Ospedaletti. Nata ad Albenga nell’81, a 24 anni si laurea in giurisprudenza e dal 2010 esercita la professione di avvocato nella Città delle Rose. Valentina Lugarà, unica candidata sindaco donna alle amministrative di “spiareti”, ha presentato questa sera, presso la Piccola, la propria lista civica Viviamo Ospedaletti e il suo programma elettorale.

Trait d’union delle “ricette” per la piccola cittadina costiera, sono le proposte che mirano ad accogliere le richieste di cittadini e turisti. Un posto d’onore nella presentazione dell’avvocato Lugarà l’hanno avuta il turismo, la cura dell’arredo urbano, il recupero del patrimonio municipale (come il piazzale al mare) e la sicurezza.

«Progetti che la mia amministrazione vuole che siano condivisi attivamente dai cittadini, spiega il candidato sindaco. Tra di noi sarà nominato un rappresentante che si occuperà di raccogliere personalmente i suggerimenti e i doglianze.

Abbiamo la necessità di rimediare all’incuria dell’arredo urbano: buche nelle strade, marciapiedi e scalinate rotte. Piccole cose da sistemare ma che sono importanti per i turisti come per i residenti. Istituiremo – continua Lugarà – la sosta gratuita nelle pausa pranzo, da mezzogiorno alle due. Così come avviene in Costa Azzurra. Vogliamo essere una città attrattiva, è venuto il momento di sfruttare queste utili misure.

Le spiagge devono essere il biglietto da visita di Ospedaletti. Delle spiagge che devono essere mantenute tutto l’anno. L’obiettivo che ci poniamo è di creare un turismo 12 mesi l’anno. Porre in essere le condizioni perché ci sia un turismo continuativo è un passaggio inevitabile per sostenere il settore commerciale.

Fondamentale, poi, per Lugarà, il recupero del piazzale al mare: «Le feste più belle sono passate di lì e con loro migliaia di persone. Importante sarà eseguire le opere di messa in sicurezza per restituirlo alla cittadina».

Tra le altre opere importanti, quella del porto turistico. «Questa “ferita nel fianco” deve essere sanata. Ci impegneremo per proseguire il più presto possibile i lavori di un approdo ridimensionato e compatibile con il territorio. Non autorizzeremo mai aumenti di volumetria».

Tra i punti per il futuro in materia di turismo, Viviamo Ospedaletti vuole esternalizzare l’ufficio di promozione turistica all’esterno del comune, affinché sia visibile ai turisti. Ancora, trova spazio nel programma il miglioramento della digitalizzazione dell’offerta turistica attraverso i social e le App.

Infine il capitolo sicurezza: «Rischiamo di non avere più la caserma dei carabinieri, un presidio di legalità che non possiamo accettare di perdere. Va trovata una soluzione per la realizzazione della nuova stazione dell’Arma».

La lista

  • Amici Valeria, controllore amministrativo al Casinò di Sanremo
  • Monica Barone, estetista e commerciante,
  • Marco Cuccuvè, titolare ristorante Byblos,
  • Fulvio Di Michele, titolare di impresa di pulizie,
  • Manuel D’Orazio, operatore ecologico
  • Luca Favalli, idraulico
  • Gilda Liberatore, vice responsabile attività commerciale
  • Davide Morena, account manager
  • Barbara Pettinari, commessa
  • Massimo Pesce, dipendente statale
  • Matteo Pra Gangi, direttore di sala – sommelier
  • Angelo Tirone, artigiano edile

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.