L'affondo

Sanremo, osservazioni al Puc perse: il commento di Sergio Tommasini

«Invito i cittadini ad andare a chiedere spiegazioni al sindaco»

riviera24 -  Sergio Tommasini

Sanremo. Scoppia il caso delle osservazioni al Puc non pubblicate dal Comune e che rischiano di finire escluse dal nuovo piano urbanistico comunale.

A intervenire sulla notizia è il candidato sindaco del centrodestra Sergio Tommasini: «Colgo l’occasione per fare chiarezza su come è stata gestita la pratica del Puc da questa amministrazione comunale. Il pasticcio che si è verificato sulle osservazioni – spiega Tomamsini – è dovuto alla fretta con la quale la giunta Biancheri ha voluto portare in approvazione il piano per scopi elettorali.

Il sindaco ha disilluso i cittadini di Sanremo che avevano proposto delle osservazioni e ai quali Biancheri aveva dato rassicurazioni. Invece, scopriamo che se non ci fosse stato l’intervento di Regione Liguria, tutte e 160 le istanze arrivate in comune sarebbero state perse.

E’ solo grazie agli ordini professionali, tra i quali quello degli ingegneri, che provvedimenti importanti come il Piano Casa e la salvaguardia delle pratiche in essere sono entrate nel Puc. Di fatto questo è un piano stravolto rispetto alle volontà dell’amministrazione comunale».

Conclude il candidato del Gruppo dei 100: «Tornando alle osservazioni, invito i cittadini ad andare a chiedere delle varianti immediatamente, per vedere accolte, anche se in colpevole ritardo, le proprie ragioni».

leggi anche
sanremo veduta generica spiagge hotel
Il caso
Puc di Sanremo, rebus delle osservazioni: il Comune non le pubblica e Regione tampona
commenta